Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gessi rossi. «Ci sarà un percorso partecipato». Ancora scintille tra maggioranza e opposizione

GAVORRANO – Sulla questione dei gessi rossi e sulla possibile scelta di Gavorrano per il sito di stoccaggio, la maggioranza ribadisce, così come era emerso anche in consiglio comunale, che ci sarà «un percorso di partecipazione», il più ampio possibile, che coinvolga cittadini e forza politiche «e che renda ognuno consapevole delle scelte che si devono operare».

«Questo è lo strumento principale con il quale l’amministrazione può garantire la massima partecipazione pubblica all’azione amministrativa attraverso una leale cooperazione fra le istituzioni, i cittadini e le varie componenti sociali, per aprire un confronto nell’ambito di scelte prioritarie per il territorio, come quelle che riguardano l’ambiente e la salute pubblica».

La via già individuata dovrebbe essere quella dell’inchiesta pubblica, ma sui gessi rossi nei gironi scorsi c’è stato più di un botta e risposta a livello politico: tra opposizione e maggioranza, ma anche con la destra di Fratelli d’Italia che non siede tra i banchi in consiglio comunale.

«Dobbiamo prendere atto del fatto – spiegano dalla coalizione di maggioranza, il Centrosinistra Unito per Gavorrano – che, per proprio personale ed esclusivo tornaconto, le opposizioni continuano quotidianamente a lanciare accuse infamatorie e proposte populiste prive di costrutto: da una parte la destra, che fa appello ad un referendum i cui costi ricadrebbero sulla tasche dei gavorranesi, e dall’altra, l’opposizione, che propone di consentire all’azienda di non farsi carico dei costi che eventualmente comporterebbe lo smaltimento dei gessi a Gavorrano, i quali automaticamente, anche questo caso, resterebbero a carico dei cittadini».

«Consapevoli degli enormi limiti di conoscenza amministrativa e responsabilità di governo che contraddistinguono questi soggetti, prendiamo ormai atto, altresì, della totale mancanza di volontà costruttiva per il bene del territorio».

«Ciò nonostante, continuiamo comunque a fare appello affinché le varie rappresentanze politiche, ed in particolare l’opposizione presente nel Consiglio comunale di Gavorrano, almeno di fronte a tematiche fondamentali come questa, voglia prendere parte in maniera seria, costruttiva e scevra da interessi personalistici, al dibattito consiliare e pubblico, affinché, tutti insieme, si giunga a tracciare un percorso condiviso che persegua e garantisca esclusivamente il bene di questa comunità».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.