Quantcast

Nuovo parco giochi a Istia. L’ex centro canottaggio sarà abbattuto foto

ISTIA D’OMBRONE – È stato inaugurato stamattina a Istia d’Ombrone il parco giochi del paese, recentemente riqualificato grazie ad investimento di circa 50 mila euro, investiti per mettere in sicurezza e attrezzare l’area.

«L’intervento – spiega l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Monaci che insieme al sindaco Emilio Bonifazi ha inaugurato l’area – si era necessario perché due anni fa a casa del maltempo due grandi pioppi erano caduti all’interno del parco e aveva distrutto i giochi e provocato una serie di danni».

«Grazie a questa riqualificazione – ha aggiunto – abbiamo installato nuovi giochi, abbiamo realizzato una nuova recinzione, prima mancante, e con la collaborazione degli studenti del liceo artistico di Grosseto è stato realizzato un murales con innesti in ceramica ispirato al mondo delle favole».

Per la frazione di Istia d’Ombrine questo è soltanto il primo di una serie di progetti in cantiere che saranno attivati a breve. «Questo è solo un piccolo intervento – ha detto il sindaco Bonifazi – ma è significativo e molto atteso dai cittadini di Istia. Ogni giorno il parco viene frequentato da tanti bambini e questa progetto rappresenta una risposta concreta rispetto alle aspettative dei residenti».

L’ex centro canottaggio sarà abbattuto – Oltre al parco sono altri due gli interventi che l’amministrazione ha in mente per Istia. Uno riguarda l’annosa questione dell’ex centro canottaggio sull’Ombrone. Si tratta di una struttura molto grande che si affaccia sul fiume, adiacente proprio al parco. «Abbiamo deciso – ha confermato il sindaco – che l’ex canottaggio sarà abbattuto». Ancora i tempi non sono certi, ma questa rimane la prospettiva più probabile per il futuro dell’edificio che oggi appare come una struttura abbandonata da anni e fatiscente. «Più volte abbiamo provato a venderla – ha aggiunto il sindaco – ma non ci siamo mai riusciti. Per questo abbiamo deciso la strada dell’abbattimento».

Al posto dell’ex centro il comune intanto sta studiando altre soluzioni. Tra queste, in discussione anche nell’ambito del contratto di fiume che il comune capoluogo sta redigendo insieme agli altri comuni che si trovano sul corso dell’Ombrone,  la realizzazione di un piccolo attracco per le canoe. Una struttura fatta di pontili galleggianti, quindi molto leggera e poco costosa, che possa comprendere anche un piccolo rimessaggio per le canoe. «Istia potrebbe diventare una delle tappe del percorso in canoa lungo l’Ombrone. Stiamo pensando anche a collaborare con le associazioni Legambiente e Terramare che da tempo promuovono questo percorso».

Nuovo progetto per il centro storico – In programma per Istia anche la ripresa del progetto di pavimentazione del centro storico. «Abbiamo a disposizione ancora 600 mila euro per completare il centro storico e stiamo lavorando ad un nuovo progetto». La pavimentazione – il progetto di recupero del borgo di Istia è al secondo stralcio – era stata interrotta per il fallimento della ditta che si era aggiudicata l’appalto. Oggi però si aprono nuove prospettive che potrebbero rilanciare il progetto originario.

Commenti