Quantcast

Tasse, Miralli «Nessun aumento: taglieremo per un milione di euro. Meno soldi alle associazioni»

Più informazioni su

di Sabino Zuppa

ORBETELLO – Tagli al bilancio per circa un milione di euro, ma nessun aumento della tassazione locale in riva alla Laguna di Orbetello. Sembra essere questo il filo conduttore della nuova politica fiscale dell’amministrazione Paffetti che sarà presentata, tra pochi giorni, dall’assessore al bilancio, Roberto Miralli, in vista della prima scadenza per i contribuenti.

Entro martedì 16 giugno, infatti, tutti i cittadini orbetellani dovranno pagare l’acconto dell’imposta sugli immobili (Imu) e della tassa sui servizi indivisibili (Tasi): un versamento che sarà quantificato nel 50% del valore di quanto versato lo scorso anno salvo poi rimodulare la cifra in occasione del saldo di dicembre prossimo quando eventuali variazioni saranno conguagliate.

Dunque una grande scelta di spending review, come chiarisce l’assessore al bilancio lagunare: «Avevamo fatto la promessa di non aumentare la tassazione rispetto allo scorso 2014, cercando magari di diminuire qualche voce, e manterremo quanto detto nonostante i tagli dello stato centrale di oltre 700 mila euro – spiega Roberto Miralli – basta andare sul web e consultare i siti istituzionali sulla finanza locale per rendersi conto che, anche qui da noi, il governo ha operato grandi tagli. A questo si aggiunge una rimodulazione dei residui attivi che fa si che sarà circa di un milione di euro la cifra che dovrà essere trovata in più rispetto al 2014. E la nostra scelta sarà quella di farlo tramite la spending review, con tagli importanti alle spese correnti, che chiaramente si faranno sentire: dovremo stare più attenti ai contributi alle manifestazioni che saranno comunque rilasciati alle associazioni, ma in maniera più oculata».

«Del resto questi soldi da qualche parte dovranno saltar fuori e ci è sembrato più giusto non gravare ulteriormente sui cittadini e sugli imprenditori tramite la tassazione. Gli investimenti, però, non saranno toccati e dunque i lavori programmati non subiranno nessun taglio di fondi. Tuttavia tra qualche giorno sarà pronto il nuovo bilancio di previsione del 2015 e potremmo essere ancora più precisi – conclude lui – ma sull’entità dei pagamenti dovuti mi sento di poter già dire che non ci saranno ulteriori aumenti per i contribuenti orbetellani».

Più informazioni su

Commenti