“Biciscuola”: lavagne multimediali agli istituti che hanno vinto il concorso

GROSSETO – Con due grandi feste gli alunni delle scuole elementari di via Scansanese e via Anco Marzio hanno accolto il vice sindaco Paolo Borghi e l’assessore al turismo Luca Ceccarelli, che lunedì hanno consegnato ai ragazzi due lavagne interattive multimediali (lim). Il premio degli amministratori è stato il coronamento del progetto “Biciscuola”, promosso da Rcs Sport-La Gazzetta dello sport in occasione del Giro d’Italia, e vinto appunto dai due istituti cittadini. Come ringraziamento i bambini di via Scansanese si sono esibiti in un allegro spettacolo canoro.

«Il vostro lavoro – ha detto Paolo Borghi rivolto agli studenti – è stato premiato dai tecnici della Gazzetta dello sport e questo per voi deve rappresentare motivo di grande orgoglio. E’ la dimostrazione che credendo in quello che si fa, si possono raggiungere importanti risultati, per un bell’esempio di “buona scuola”. Per questo ringrazio anche i dirigenti e gli insegnanti, che hanno reso possibile raggiungere un simile traguardo».

A vincere il concorso sono state la seconda A e B per via Scansanese e la seconda A per via Anco Marzio. «Avete partecipato a un’esperienza bellissima che ricorderete per tutta la vita – ha commentato Luca Ceccarelli –. Come amministrazione abbiamo voluto premiarvi con qualcosa di utile per la vostra attività didattica e non possiamo che ringraziarvi per aver colto questa grande occasione, alla quale avete partecipato con entusiasmo e serietà con il fondamentale sostegno delle vostre insegnanti».

In tutto all’iniziativa “Biciscuola” hanno partecipato 4 scuole grossetane. A ciascuna il Comune, in occasione della tappa di partenza del Giro d’Italia da piazza Nassiriya lo scorso 15 maggio, ha già consegnato un videoproiettore come premio per aver aderito al progetto. “Biciscuola” è un’iniziativa rivolta a tutte le scuole primarie italiane ed è giunta ormai alla sua XIV edizione con l’obiettivo di diffondere tra i giovani i valori dello sport e del Giro ciclistico d’Italia, oltre che di una mobilità sostenibile, del rispetto per l’ambiente, della sicurezza e dell’educazione stradale. Le classi coinvolte hanno preparato elaborati di vario tipo, dal disegno al fumetto, dalle foto ai video, incentrati proprio su questi temi.

Commenti