Quantcast

Gessi Rossi, soddisfatto il centrosinistra «Dalla bozza accordo per depurazione e a trovare nuovo sito di stoccaggio»

FOLLONICA – Sulla gestione dei gessi rossi Tioxide «la giunta Benini sta attuando un cambio di passo» lo afferma in una nota la coalizione di centrosinistra che sostiene il sindaco di Follonica. «Nel nostro ultimo incontro abbiamo potuto constatare che nella bozza di accordo con Tioxide per la cava di Montioni si tiene conto dell’ordinanza del Comune per il ripristino delle fuoriuscite delle acque inquinanti dalla vasca, con la costruzione di un impianto di depurazione. La Tioxide si impegna ad attivarsi  per l’individuazione di altri siti (entro massimo tre anni) oltre Montioni; a ricercare possibili soluzioni tecniche – produttive  tese alla riduzione dei gessi; a garantire gli attuali livelli occupazionali, con possibili incrementi in base al mercato; a corrispondere  un incremento consistente di risorse (il 250%) da 0,24 a 0,60 euro per tonnellata di gessi prodotti (circa 400.000 t/anno)  di cui il 75% in favore del Comune di Follonica e il 25% per  Scarlino, per  il recupero ambientale e morfologico che potranno essere utilizzate  per interventi qualificanti soprattutto per l’utilizzo e la gestione del Parco di Montioni».

«Follonica è riconosciuto come Comune capofila  per la gestione dei gessi rossi alla Cava di Montioni – prosegue il centrosinistra -. Sono previsti controlli pubblici (tramite ARPAT) di routine  ed anche su esplicita richiesta dei singoli Comuni, per la tutela della salute dei lavoratori e dei cittadini e per la salvaguardia dell’ambiente del territorio. Si prevede inoltre la nomina di un tecnico collaudatore, una fidejussione a carico della provincia e norme di salvaguardia a tutela di possibili contenziosi».

«Se questo importante obiettivo è stato raggiunto lo si deve all’azione sinergica e collaborativa tra i Comuni e  la Regione e le forze politiche di maggioranza,  collaborazione che deve essere sviluppata per trovare soluzioni condivise per la  ricerca di nuovi siti dello stoccaggio dei gessi oltre la Cava di Montioni, e rappresentare un’unità di intenti e di obiettivi e progetti comuni per lo sviluppo economico e produttivo, le infrastrutture, l’ambiente, la sanità e il welfare, i turismi, la gestione dei parchi e musei ed i servizi di tutto il territorio delle Colline Metallifere e della Val Di Cornia. Per quanto riguarda la nostra realtà locale, diamo volentieri atto alla capacità di ascolto del nostro primo cittadino Andrea Benini che ha potuto  sempre contare sul continuo confronto in coalizione» conclude il centrosinistra.

Commenti