Bolognesi risponde a Chiti «Nessun terremoto nei Verdi, qualche problema c’è, ma col Pd»

Più informazioni su

FOLLONICA – «Nessun terremoto è avvenuto nel circolo dei Verdi di Follonica, gli iscritti sono sempre gli stessi, i portavoce dopo l’uscita di Andrea Chiti sono rimasti gli stessi, Cristina Frosali e Fernando Bolognesi che ha preso il posto di Chiti». Così il coordinatore Fernando Bolognesi interviene dopo l’uscita dal partito di Chiti e Bldassarri.

«Quello che appare strano è che Chiti aveva accettato pochi giorni prima, di comune accordo con il provinciale la carica di vicesegretario con delega alla promozione del partito e comunicati stampa, mentre il circolo Verdi di Follonica era tornato a far parte del coordinamento provinciale – prosegue Bolognesi -. Molto probabilmente, in un momento di confusione, ha preferito lasciare i Verdi facendolo con il suo primo comunicato stampa, mentre per quanto riguarda Andrea Baldassarri, citato da Chiti nel comunicato aveva lasciato il suo incarico, sempre in accordo con il provinciale a fine 2014».

«I Verdi di Follonica fanno parte dell’alleanza politica insieme a Centro Democratico e Partito Socialista, e hanno sostenuto il sindaco Andrea Benini alle amministrative 2014 e il nostro sostegno e stima personale è ancora valido come è valido il sostegno personale all’assessore che ci rappresenta in giunta, Alberto Aloisi». Precisano i Verdi Follonica.

«Qualche problema invece lo abbiamo con il Partito Democratico su alcuni temi politici ed è per questo che abbiamo sospeso la nostra presenta al tavolo della maggioranza – conclude Bolognesi -. Siamo in attesa di chiarimenti anche per discutere sugli ultimi annunci di stampa circa un ventilato inquinamento della piana del Casone che ci preoccupa soprattutto per la salute di noi tutti cittadini.

Più informazioni su

Commenti