Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dama: si chiudono gli studenteschi e internazionali. Tutti i vincitori

Più informazioni su

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Per la seconda volta consecutiva la finale dei campionati studenteschi di Dama nelle due specialità della “dama italiana” su damiera di 64 caselle e di “dama internazionale” su damiera di 100 caselle si sono svolti a Castiglione della Pescaia. Quest’anno vi hanno partecipato 52 squadre, con quasi 200 tra ragazzi e ragazze, in rappresentanza di altrettante scuole (elementari, medie e superiori) che si sono qualificate attraverso le varie selezioni (cittadine, provinciali, regionali, interregionali). Le regioni rappresentate, oltre all’Emilia Romagna, erano Veneto,  Valle d’Aosta, Trentino, Lombardia, Liguria, Marche, Lazio, Puglia, Calabria, Basilicata, Sardegna.

Le squadre si disputavano lo ‘scudetto scolastico’ nelle due specialità della Dama Italiana (il gioco tradizionale sulle 64 caselle) e della Dama Internazionale (il gioco su  damiera da 100 caselle). Sede di gioco la funzionle struttura del PalaSport ‘Casa Mora’. Il torneo serviva anche per selezionare alcuni dei ragazzi e delle ragazze che giocheranno i campionati Europei e Mondiali giovanili.

Ecco tutti i vincitori. Dama italiana:
Elementari – Galta di Vigonovo (Venezia)
Medie – Mori (Trento)
Superiori primo biennio – convitto Campanella Reggio Calabria
Superiori ultimo triennio – Istituto Levi/Santarcangelo di Castronuovo Sant’Andrea (Potenza)

Dama Internazionale
Elementari – scuola Martinel di Aosta
Medie – convitto Campanella Reggio Calabria
Superiori primo biennio –  liceo  Vittorio Veneto/Salvemini di Latina
Superiori ultimo triennio – liceo Leonardo da Vinci di Reggio Calabria

Accanto al campionato scolastico si è giocato anche un importante torneo internazionale nella specialità della Dama “Inglese” (la terza delle tre specialità riconosciute dalla Federdama, accanto alla tradizionale “Dama Italiana” e alla “Dama Internazionale” e la cui peculiarità consiste nel fatto che la pedina può ‘mangiare’ il damone). A questo torneo hanno partecipato ben tre campioni del mondo: la campionessa femminile Nadiya Chyzhevska e gli italiani Michele Borghetti di Livorno (campione nella variante ad apertura ‘sorteggiata’) e Sergio Scarpetta di Foggia (campione nella variante ad apertura ‘libera’). La vittoria è però andata a sorpresa ad un outsider, il 27enne Matteo Bernini di Livorno, che ha capovolto i pronostici della vigilia con un gioco attento e preciso.

I due eventi sono stati inaugurati dal sindaco di Castiglione, Giancarlo Farnetani, che in entrambi ha giocato la simbolica “prima mossa”, coadiuvato per il campionato delle scuole da Elisabetta Artuso, nota campionessa di atletica leggera (8 volte vincitrice del titolo italiano sugli 800 metri piani) attualmente in forza al centro sportivo guardie Forestali. La premiazione è stata invece presieduta dal vice-sindaco, Elena Nappi, insieme alle principali autorità militari di Castiglione.

Da segnalare  il Convegno Medico Sportivo (la Federdama è disciplina sportiva del CONI”) tenuto dal medico federale Renato Capurro che ha illustrato a genitori e docenti le nuove regole del CONI relative a certificati e controlli medici per tutti coloro, giovanissimi compresi, che fanno attività agonistica.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.