Piano delle antenne, Bettaccini: «Tutela la salute». La minoranza: «Riscriviamolo»

di Daniele Reali

GAVORRANO – A Gavorrano si continua a parlare dell’antenna della Finoria e soprattutto del piano che riguarda la collocazione degli impianti sul territorio comunale. Rientrata la polemica politica dentro al Pd, il dibattito si è spostato coinvolgendo maggioranza e opposizione.

«Il regolamento approvato dal consiglio comunale – dice l’assessore all’ambiente Giorgia Bettacini – è l’unico strumento idoneo e accreditato per tutelare la salute della popolazione, minimizzando l’esposizione ai campi elettromagnetici, garantire un’efficiente copertura dei segnali radioelettrici, ottimizzare il servizio dato dai gestori agli utenti». Una precisazione che l’assessore Bettaccini rivolge anche al capogruppo di minoranza Antonio Melillo, tra i più critici in questi giorni rispetto al piano varato dal comune.

E proprio dall’opposizione arriva oggi la proposta di rivedere il piano recentemente approvato. Richiesta che il Centrosinistra Gavorrano Bene Comune ha inviato al sindaco Elisabetta Iacomelli con la quale si chiede la sospensione immediata del piano. Nella stessa richiesta la minoranza si rende anche disponibile a lavorare per arrivare ad un nuovo piano condiviso a condizione che sia discusso e concordato con i cittadini, preveda una diminuzione del numero delle antenne e preveda la loro collocazione fuori da centri abitati.

Commenti