#ElezioniToscana. Rossi a Follonica «La costa sta soffrendo la crisi. Per dare sviluppo servono infrastrutture adeguate» foto

FOLLONICA – «Faremo le scelte tenendo ben presente la tutela del paesaggio, lo sviluppo turistico e quello agroalimentare» il candidato governatore della Toscana Enrico Rossi ieri a Follonica per incontrare gli elettori ha partecipato ad una serie di incontri organizzati da Partito democratico, “Labdem – Laboratorio democratico” e Gente di Follonica.

«Mercoledì sarò a Roma con Delrio per parlare del Corridoio tirrenico, perché dobbiamo fare una scelta e farla presto: c’è bisogno di un’infrastruttura viaria da Rosignano a Civitavecchia, serve una viabilità europea. Se l’Italia centrale che sta sull’asse Milano-Firenze-Roma sarà più dinamica lo deve ad infrastrutture adeguate». Ha affermato Rossi negli incontri con elettori e amministratori Pd.

«La Toscana centrale ha dimostrato dinamismo e capacità di rispondere alla crisi – continua Rossi -, quella che sta soffrendo di più è proprio la costa, su cui servono interventi infrastrutturali come a Piombino oltre che imprenditori che vogliono investire» (le foto sono di Giorgio Paggetti).

Con Gente di Follonica invece il dibattito è partito da sette domande «Sull’inceneritore di Scarlino (è sempre convinto della sua utilità?); sulle scelte in materia di rifiuti (scelta vera sulla differenziata, diversa organizzazione e gestione del ciclo, ruolo dei comuni); sul nuovo polo ospedaliero di Riotorto (Val di Cornia e Colline Metallifere assieme); sul sistema infrastrutturale (miglioramento dell’Aurelia con possibili tratti nuovi per risolvere il nodo argentario, collegamento con Piombino, le ferrovie, ma anche la banda larga); sulle politiche del territorio (quale coerenza tra nuova legge urbanistica e trasformazioni effettive, visto l’insuccesso delle precedenti?); quale attenzione e condivisione degli obiettivi socio-assistenziali inerenti la crescente domanda di servizi alla persona?; sulla sicurezza idrogeologica e ambientale».

Commenti