Judo: Casaglia è campione italiano juniores. Altra impresa del grossetano

Più informazioni su

GROSSETO – Sono stati oltre 400 gli atleti che sono saliti sui tatami nel Pala San Giacomo a Conversano per inseguire le medaglie messe in palio dal campionato italiano juniores.

Leonardo Casaglia è stato uno dei protagonisti indiscussi della prima giornata di questi tricolori Junior 2015, l’atleta grossetano si è distinto per qualità e determinazione sbaragliando l’agguerrita e più numerosa (65 atleti) categoria in gara, quella dei 73 kg Casaglia ha conquistato l’oro lasciato lo scorso anno a Fidenza quando ancora era cadetto.

Leonardo ha superato nell’ordine il toscano Macrì, il laziale Ciolan, il siciliano Calogero, il piemontese Bussi, nella semifinale l’altro piemontese Avallone e, nella finale, il ligure Boccotti con un potente sumi-gaeshi proseguito in ne-waza.

Grazie a questo risultato Leonardo è stato convocato dalla nazionale italiana juniores per la Junior European Judo Cup che si svolgerà a Leibnitz in Austria dal 6 al 7 giugno.

Oltre a Casaglia il Judo Grosseto aveva in gara altri due atleti: Simone D’Angelo negli 81kg che ,dopo aver superato agevolmente i primi tre incontri, proseguiva lanciato verso una sicura medaglia, ma si è dovuto fermare per un dolore muscolare alla coscia mentre disputava il quarto combattimento,. Simone ha provato a disputare l’incontro, ma lo stiramento muscolare alla coscia non gli ha permesso di continuare, fermandosi così al 9° posto. Edoardo Ottaviani, invece, non ha saputo trovare la determinazione di cui è capace per questa finale italiana nei 66kg rimanendo lontano da podio e in una classifica che non rispecchia il suo valore.

Più informazioni su

Commenti