Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Culicchi inaugura la sede elettorale: «Trasparenza e soglia d’indennizzo» foto

GROSSETO – Apre le porte la sede del comitato elettorale di Valentina Culicchi, candidata del Partito Democratico a consigliere regionale e capolista nel territorio maremmano. Con il “taglio del nastro” entra nel vivo la campagna elettorale che porterà al voto del 31 maggio. A presentare e sostenere Valentina Culicchi, c’era anche l’onorevole Luigi Dallai, parlamentare Pd della Camera dei deputati e componente della VIII commissione (ambiente, territorio e lavori pubblici). «Crediamo nelle scelte fatte dal partito – ha detto il parlamentare -, è importante dare voce ai nostri candidati, soprattutto quando hanno qualcosa da dire. Il Partito Democratico è al fianco di Valentina e sostiene la sua candidatura».

Il percorso di Valentina Culicchi, intanto, si apre all’insegna della trasparenza: «Sul sito www.valentinaculicchi.it ho deciso di pubblicare il Cud 2013 e 2014, in merito alla certificazione dei redditi da lavoro dipendente negli ultimi due anni – precisa la candidata -, in modo che tutti possano verificare, in maniera trasparente, quanto percepito. Ritengo che la pubblicazione online delle dichiarazioni patrimoniali di chi ricopre incarichi pubblici sia un segno di attenzione e di fiducia nei confronti dei cittadini. La trasparenza deve essere un obbligo morale e civile per chi amministra la “cosa pubblica” e anche per chi, come me, ambisce a farlo».

La candidata al consiglio regionale, lancia anche una proposta in merito all’indennizzo percepito. «La Regione Toscana si è già mossa in questo senso abolendo il vitalizio a partire dalla prossima legislatura – spiega Valentina Culicchi -. A mio avviso le spettanze complessive dei consiglieri non dovrebbero superare la media di quelle dei sindaci dei capoluoghi di provincia. Sarebbe poi opportuno dirottare ciò che risulta in più su progetti che riguardano il sociale, come servizi alla persona, non autosufficienze, contributi all’affitto, politiche della casa».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.