Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liceo Classico di Massa Marittima, Tommi «Non è una sfida tra Comuni»

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Quando si parla di scuole superiori, «a volte si cade in un fenomeno vecchio, retaggio del passato. E’ facile far cadere il discorso su sterili sfide tra istituti e tra Comuni per accaparrarsi un indirizzo di studi in più rispetto ai presunti competitori». Sono le parole del vicesindaco di Massa Marittima e assessore alla Pubblica Istruzione Luana Tommi.

«Quest’atteggiamento – prosegue Tommi  – è oggi, fortunatamente, più in qualche articolo di giornale o post sui social che nella realtà dei fatti e negli atti delle Amministrazioni competenti.  Gli interessi di campanile sembrano essere stati messi in soffitta per dare spazio all’unico reale obbiettivo che è e deve essere l’interesse formativo delle ragazze e dei ragazzi dei sei Comuni delle Colline Metallifere e non solo.
Testimonianza di questo nuovo corso è il lavoro proficuo che si sta svolgendo in conferenza zonale dell’istruzione delle Colline Metallifere. E’ stato inaugurato un modo nuovo di gestire le questioni inerenti la nostra offerta formativa. C’è più condivisione rispetto al passato tra Comuni e tra di essi e le scuole del territorio.  Anche la cadenza degli incontri, ormai quasi abitualmente mensile, denota questa voglia da parte di tutti di lavorare insieme per il futuro dei nostri ragazzi».

«E’ giusto – è ancora il vicesindaco Tommi  a parlare – che il territorio tutto insieme si debba interrogare sul futuro della nostra offerta formativa. Insieme devono essere fatte le scelte necessarie per modulare l’offerta complessiva sui due poli d’istruzione superiore delle Colline Metallifere in grado di valorizzarli entrambi esaltandone le specificità e garantire una costante integrazione tra i due istituti e tra essi e le comunità e Istituzioni.
Noi come Amministrazione comunale di Massa Marittima crediamo che si debba ragionare su tutto nell’interesse degli studenti e delle comunità. Sul futuro delle scuole superiori sarà il Consiglio Provinciale a decidere che è già stato invitato a fare dalla Conferenza provinciale dell’Istruzione del novembre scorso. Noi tutti, Amministrazioni comunali delle Colline Metallifere e scuole, possiamo dare un contributo decisivo stimolando scelte strategiche coerenti con la nostra realtà e con le aspettative e i sogni dei nostri studenti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.