Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ruzzola, nizzola, pentolaccia: i giochi della tradizione popolare in un convegno

Più informazioni su

MANCIANO – Domani pomeriggio, sabato 11 aprile, alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Manciano si svolgerà un convegno dal titolo “I giochi della tradizione popolare”. L’iniziativa, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Manciano, vedrà la partecipazione di Quirino Galli, direttore del museo delle tradizioni popolari di Canepina, in provincia di Viterbo, animatore di importanti manifestazioni dedicate al recupero e alla conservazione delle tradizioni popolari.

Dopo il saluto introduttivo dell’assessore alla Cultura Giulio Detti, il direttore Quirino Galli presenterà l’esperienza del museo di Canepina, gli annuali convegni dedicati alle tradizioni popolari “Tra Arno e Tevere” e le pubblicazioni degli atti che li accompagnano. Sul tema dei giochi della tradizione popolare interverranno: lo storico Angelo Biondi (Quando si giocava senza giocattoli), il professor Lucio Niccolai (su alcuni giochi come la nizzola, la pentolaccia, la ruzzola, tradizioni popolari da recuperare e valorizzare) e l’assessore all’Urbanistica Daniele Pratesi (il dibattito nel Consiglio comunale di Manciano sul gioco della ruzzola e i luoghi di svolgimento del gioco nei primi del Novecento).

“L’amministrazione comunale – spiega l’assessore Giulio Detti – con il prezioso aiuto del professor Lucio Niccolai ha organizzato con grande piacere questa iniziativa sui giochi popolari. Negli ultimi anni, con la ruzzola urbana giocata nel torneo di Vivamus, si è cercato di valorizzare le antiche tradizioni e mi auguro che da questo convegno nascano altre idee interessanti per organizzare, in futuro, iniziative specifiche in collaborazione con altri comuni limitrofi”. Alla giornata di domani parteciperanno il sindaco di Manciano Marco Galli e l’assessore alla Cultura di Canepina, Carlo Palozzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.