Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrada Tirrenica, Casamenti: «Tracciato deciso alle spalle dei cittadini»

ORBETELLO – «Abbiamo appreso dai quotidiani che dopo l’incontro tra Sat, Governo e Regione, entro il 30 maggio verrà firmato il protocollo d’intesa per l’Autostrada Tirrenica ed entro il 30 settembre verrà presentato il progetto esecutivo per completare l’autostrada. Per il tratto relativo al comune di Orbetello si starebbe andando verso il famigerato tracciato blu con alcune modifiche che distruggerebbero metà della frazione di Orbetello Scalo. Questi signori stanno decidendo alle spalle dei cittadini e il sindaco Paffetti ancora prosegue nella sua inutile ed incomprensibile crociata demagogica del “no” a tutto che porta avanti da 4 anni e che è la causa del suo totale isolamento istituzionale». Questa l’analisi di Andrea Casamenti, consigliere comunale e capogruppo di “verso la lista civica 2015″, in merito alle ultime novità emerse sul tracciato autostradale che interessa la zona sud della provincia.

«La giunta in un secondo momento, vista l’impossibilità di ottenere il tracciato Cipe 2008 promesso in campagna elettorale, ha sposato il tracciato arancione che distruggeva San Donato, Polverosa, Fonteblanda e campagne. Il vice sindaco Stoppa, nel Consiglio Comunale dedicato all’autostrada, dopo aver sposato il tracciato arancione contro le campagne, mostrava addirittura alla lavagna luminosa ipotetiche alternative che potevano essere proposte dalla giunta Paffetti – ricorda Casamenti -. Peccato che quel tracciato arancione fosse inesistente e soltanto di natura comparativa con quello blu. La giunta Paffetti ha ribadito la preferenza per il progetto arancione che divideva in due Polverosa anche nelle osservazioni al Piano paesaggistico regionale presentate a settembre 2014».

«Purtroppo la giunta Paffetti, imprigionata nella campagna elettorale del 2011 da cui ormai non può più liberarsi, non è stata in grado di mettersi a sedere serenamente con l’opposizione consiliare che lo chiede ormai da 4 anni per studiare e discutere insieme senza pregiudizi e preclusioni una alternativa concreta da presentare insieme per rendere forte questo comune – attacca Casamenti -. Purtroppo dicendo “no” a tutto a priori senza presentare una alternativa la giunta Paffetti si è isolata completamente a tutti i livelli istituzionali e il triste epilogo che si sta avvicinando lo dovremo purtroppo pagare tutti».

«Il rischio ormai sempre più concreto è che i cittadini del Comune di Orbetello siano costretti a subire il tracciato peggiore a causa dell’isolamento istituzionale della giunta Paffetti per mancanza di proposte alternative e “no” preventivo a tutto – conclude Casamenti – e che in particolar modo metà della frazione di Orbetello Scalo sia distrutta».

Leggi anche: Tirrenica, Paffetti «Casamenti scorda che fu Matteoli a svendere il nostro territorio»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.