Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La biblioteca comunale gestita da un’associazione: «Così si amplia l’orario di apertura»

Più informazioni su

ORBETELLO – Verso un sistema bibliotecario moderno ed efficiente: il Comune di Orbetello affiderà la gestione della biblioteca comunale a associazioni o cooperative o altri soggetti individuati attraverso un bando ad evidenza pubblica. Lo ha annunciato il sindaco di Orbetello Monica Paffetti: “Con questa scelta – spiega il sindaco – andiamo incontro alle numerose richieste dei cittadini di ampliare l’orario di apertura al pubblico del servizio bibliotecario, che non può essere garantito dal personale in organico. Nel 2014 la biblioteca di Orbetello ha registrato 3905 presenze, 1766 richieste di prestito dei libri, 750 accessi. È un servizio in costante crescita che vogliamo tutelare e implementare, perché le biblioteche sono presidio di cultura e importanti luoghi di aggregazione e socializzazione”.

Il Consiglio comunale ha già approvato il nuovo regolamento che prevede la possibilità di affidare progetti e servizi a soggetti esterni come associazioni e cooperative.

Il bando pubblico per individuare il nuovo soggetto gestore seguirà le linee di questo regolamento, garantendo il rispetto dei principi e dei metodi di trattamento e gestione del patrimonio bibliotecario, le modalità di accesso e il regolare svolgimento delle funzioni fondamentali di prestito, internet point e servizio di riproduzione fotostatica. “Nel bando – aggiunge Monica Paffetti – sarà richiesta e valutata anche una progettualità finalizzata a trasformare la biblioteca in un centro propulsore di cultura e di sapere, attraverso iniziative rivolte a tutte le fasce di età e a tutti i soggetti, per avvicinare le persone alla lettura e favorire la conoscenza della storia e delle tradizioni locali, i processi di integrazione tra cittadini provenienti da contesti sociali e culturali differenti”.

“Non c’è dubbio che la biblioteca è e resta comunale – conclude il sindaco -. La direzione sarà affidata ad un funzionario che avrà la responsabilità scientifica, culturale, organizzativa e gestionale  e che risponderà al Comune sul raggiungimento degli obiettivi e dei progetti. Sarà un sistema bibliotecario moderno ed efficiente che trarrà forza e nuova linfa dalle sinergie attivate con il mondo dell’associazionismo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.