Sicurezza, Stella promette più Polizia municipale e telecamere ma «Niente ronde»

Più informazioni su

SCARLINO – «Nonostante a Scarlino la situazione legata alla criminalità e ai furti e agli atti vandalici sia sotto controllo è comunque necessario fare un’analisi della situazione del nostro territorio». A parlare è il sindaco Marcello Stella che dice: «Nell’ultimo anno risultano essere stati effettuati una rapina e otto furti in abitazioni, dati al di sotto della media provinciale. Sicuramente il clima generalizzato di paura e disagio sociale creano ulteriore preoccupazione ed un sempre più marcato clima di sfiducia e una serie di problemi che meritano attenzione a tutti i livelli».

«L’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, intensificherà i controlli con una maggiore presenza dei vigili urbani – prosegue Stella – in particolare nelle aree più soggette a criticità. Per il periodo estivo è previsto un incremento di quattro addetti che provvederanno, oltre che al controllo, a monitorare costantemente tutti gli episodi sospetti. Apprezziamo il lavoro svolto nel nostro territorio dalla Forze dell’ordine, con le quali abbiamo un rapporto molto positivo e costante nel tenere sotto controllo la situazione. Le ronde, aldilà che non siano previste a livello di legge, credo non siano neanche la soluzione più idonea, anzi potrebbero avere un effetto contrario creando un allarme sociale».

«Non si può demandare a privati cittadini il compito della tutela della sicurezza e del controllo – continua il primo cittadino -. Inoltre con il prossimo spostamento della caserma e della compagnia dei carabinieri nella nuova sede di Follonica porterà sicuramente benefici dei servizi di compagnia per tutta la costa. Il Comune di Scarlino sta valutando la possibilità di installare telecamere in alcuni punti strategici del territorio comunale. Altro aspetto che voglio segnalare è quello relativo alla necessità di sensibilizzare i cittadini a segnalare eventuali situazioni di criticità, al fine di prevenire situazioni di danneggiamenti e di pericolo. Se poi le associazioni si rendono disponibili per tutte quelle attività compatibili relative alle loro competenze, siamo pronti a verificare tutte le possibilità. Voglio inoltre esprimere la mia solidarietà a tutti coloro che hanno subito danni da questi eventi in particolare agli ultimi episodi di Follonica e Scarlino».

Più informazioni su

Commenti