Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Maremma svelata: ville e castelli off limits aperte al pubblico grazie alle giornate del FAI

MAREMMA  – Sarà un’occasione da non perdere per visitare luoghi di solito off limits. Grazie alle giornate Fai di primavera, infatti, sarà possibile visitare alcune ville alla scoperta di importanti esempi di architettura contemporanea e non solo. Tra i luoghi che sarà possibile visitare il castello di Marsiliana, nel comune di Manciano, e due ville di Punta Ala, nel comune di Castiglione della Pescaia.

Marsiliana: sabato 21 e domenica 22 marzo, dalle ore 10 e 30 alle 16, sarà possibile visitare il piccolo borgo, la cappella, le mura e alcune stanze private. L’ingresso al Museo interno della Marsiliana sarà riservato agli iscritti al Fai e a chi si iscriverà nelle Giornate di Primavera. Saranno visitabili la selleria, la sala degli attrezzi agricoli, la sala del Principe, la cucina e sarà possibile vedere la ricostruzione di una tomba etrusca. I volontari Fai accompagneranno i visitatori così come gli apprendisti Ciceroni della scuola media Pietro Aldi di Manciano. Hanno collaborato all’iniziativa del Gruppo Fai Maremma, il Comune di Manciano e i Principi Corsini.

Punta Ala: Due ville di rara bellezza – una a strapiombo sul mare di Punta Ala, l’altra su una collina che domina il golfo – in via del tutto eccezionale, apriranno le loro porte al pubblico, sabato 21 e domenica 22 marzo, in occasione della 23° edizione delle “Giornate Fai di Primavera”.

Il Fondo Ambiente Italiano quest’anno ha scelto di accendere i riflettori sulle architetture contemporanee di Punta Ala, per far conoscere questo gioiello ambientale e architettonico attraverso visite libere e guidate, conferenze, il contributo di esperti e ovviamente il supporto dei volontari Fai.

L’evento, dal titolo “Punta Ala, nascita di una località di villeggiatura nella seconda metà del XX° secolo”, è organizzato dalla delegazione Fai di Grosseto con il patrocinio della Regione Toscana e la preziosa collaborazione del Comune di Castiglione della Pescaia, La Marina di Punta Ala; l’Ordine degli Architetti della provincia di Grosseto; l’associazione Fiab Grosseto Ciclabile.

“Le Giornate di Primavera – spiega Giovanni Tombari, capo delegazione Fai di Grosseto – sono aperte a tutti i cittadini e rappresentano la manifestazione più importante che ogni anno organizza il Fai per far conoscere i tesori d’Italia. Punta Ala è senza dubbio un tesoro ambientale e architettonico, per il modo originale in cui le strutture realizzate negli anni sessanta e settanta dialogano con la natura circostante, in un gioco di forme, di linee e di incastri che la rendono unica”.

I principali beni oggetto di attenzione saranno il Gualdo, la chiesa Signora della Consolata, Poggio alle Mandrie; il Golf Club, il porto turistico, lo Yacht Club, la Bussola. E poi ancora Villa Allemandi e Villa Alilot -Ex Martinelli, per le quali è prevista solo la visita esterna, e la bellissima villa Rusconi –Quiriconi, a picco sul mare, che sarà possibile visitare anche all’interno. “Riservata esclusivamente agli iscritti al Fai – continua Tombari – agli amici Fai e a coloro che si iscriveranno nel corso delle Giornate di Primavera, è la visita alla strepitosa Villa Di Salvo, dove tuttora vive l’architetto Walter di Salvo che insieme all’architetto Francesco Paolo Piemontese ha progettato i più interessanti edifici di Punta Ala. Tra l’altro Francesco Paolo Piemontese sarà tra i relatori della conferenza introduttiva del sabato e della domenica e sarà accompagnatore culturale delle visite guidate. Un’occasione unica per scoprire Punta Ala attraverso uno dei suoi padri”. Sarà possibile raggiungere i beni con il proprio mezzo o utilizzando il bus navetta. Comunque, il ritrovo per tutti sarà il banchetto del Fai allestito nel parcheggio della chiesa della Consolata. E’ previsto anche un percorso ciclistico organizzato per l’occasione da Fiab Grosseto Ciclabile. Alle conferenze parteciperanno anche gli studenti della scuola media di Castiglione della Pescaia Orsino Orsini.

“Arte e natura sono ormai da anni un binomio vincente per la valorizzazione del nostro patrimonio naturale e culturale – afferma Elena Nappi, vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Castiglione della Pescaia – un patrimonio che oggi, più che mai, ha bisogno di essere tutelato, protetto e riscoperto con l’impegno di tutti, dalle istituzioni locali ai cittadini. Per questo riteniamo la partecipazione delle nostre scuole fondamentale. La cultura per il rispetto dell’ambiente deve essere punto fermo dell’insegnamento scolastico. Doveroso il ringraziamento al Fai per le azioni che ogni anno mette in campo a riguardo. Punta Ala è un esempio eccezionale di come le capacità artistiche dell’uomo possono interagire con la natura senza distruggerla ma valorizzandola, un esempio in cui la fusione tra arte e natura non ha eguali”.

“Visitare luoghi sconosciuti ai più – aggiunge l’assessore alle politiche culturali del Comune di Castiglione della Pescaia Federico Mazzarello – poter godere di panorami e di scenari suggestivi e unici è una delle caratteristiche di questa importante iniziativa che anche quest’anno, come nel 2013, vede protagonista il nostro territorio. Ogni giorno rischiamo di perdere pezzi fondamentali della nostra storia e solo facendoli conoscere possiamo cercare di salvarli. Sono convinto che l’arte sia il mezzo fondamentale per far apprezzare le bellezze naturali che ci circondano. Punta Ala, con le sue particolarità architettoniche, è un modello d’eccezione.”

ECCO IL PROGRAMMA

Sabato 21 marzo, alle 10 conferenza introduttiva al Gualdo con l’architetto Francesco Paolo Piemontese. A seguire visite libere alla villa Rusconi (aperta a tutti) e villa Di Salvo (solo per iscritti al Fai, gli amici Fai e per chi si iscrive in loco); villa Alilot, Allemandi, Bussola e Golf Club. In ogni bene saranno presenti volontari Fai che accoglieranno i visitatori.

Nei seguenti orari sarà possibile visitare alcuni beni alla presenza dell’accompagnatore culturale Francesco Paolo Piemontese: ore 10 e 45 Gualdo; ore 11 e 45 chiesa Signora della Consolata; ore 12 e 15 Poggio alle Mandrie e Golf Club (a disposizione un bus – navetta con partenza dal parcheggio della chiesa); a partire dalle ore 15 visita del porto e dello Yacth Club ( a disposizione bus navetta).

Domenica 22 marzo, alle 10 conferenza introduttiva al Gualdo con l’architetto Francesco Paolo Piemontese. A seguire visite libere alla villa Rusconi (aperta a tutti) e villa Di Salvo (solo per iscritti al fai, gli amici Fai e per chi si iscrive in loco). villa Alilot, Allemandi, Bussola e Golf Club. In ogni bene saranno presenti volontari Fai che accoglieranno i visitatori.

Nei seguenti orari sarà invece possibile visitare alcuni beni alla presenza dell’accompagnatore culturale Francesco Paolo Piemontese: ore 11 Chiesa Signora della Consolata; 11 e 30 visita ai comparti Tartana e Poggettone (possibilità di spostarsi in bus); dalle 15 visita del porto e dello Yacth Club (a disposizione bus navetta).

Evento collaterale: percorso ciclistico organizzato da Fiab Grosseto Ciclabile. Contatti per info e prenotazioni Angelo Fedi 329 2157746 Andrea Marchi 3292904266

Ristoranti e Bar convenzionati

Sabato 21 marzo, a pranzo, al Golf Club, in via del Golf, menù alla carta con sconto del 15%

Domenica 22 marzo, a pranzo, allo Yacht Club, sul porto, menù alla carta sconto del 15%

I seguenti bar convenzionati, nelle giornate di sabato e domenica 21 e 22 marzo effettueranno uno sconto del 15% sui prezzi di listino:

Piccolo Bar, e bar il Bamboo al Porto; Bar Jolly e L’altro bar, nella Galleria il Gualdo.

Inoltre, la Bussola sabato pomeriggio, alle 18 e 30, offrirà un aperitivo ai soci Fai

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.