“Culto Industriale”: il progetto fotografico indaga sulle radici della Maremma

GROSSETO – Continuano le mostre del ciclo CPT (Creativi in Permanenza Temporanea) organizzate dal Cedav della Fondazione Grosseto Cultura. “Culto Industriale” è un progetto di ricerca fotografica che indaga le radici industriali e contadine della Maremma. Percorrendo luoghi boschivi, campi coltivati, miniere in abbandono, l’autore documenta i segni e le impronte di un passato dimenticato.

La mostra propone il tema della bellezza in relazione con quello della memoria del territorio, attraverso una fotografia cruda e geometrica che non cede mai al colore e sceglie il bianco e nero come unica via per resistere al degrado del tempo.

Questo reportage, iniziato a settembre 2013 e ancora in fase di svolgimento, consta di un centinaio di foto realizzate sia in digitale che analogico. Coadiuvato solo da camera, flash e torcia, l’autore si muove senza finalità estetiche, appropriandosi dell’identità dei luoghi in modo sobrio e rispettoso.

La mostra “Culto Industriale” si inaugura sabato 21 marzo alle ore 18.00 nello Spazio Cedav (Via G.Mazzini 97, Grosseto), e sarà aperta fino al giorno 28 marzo con orario 17.00-20.00. Ingresso Libero.

Commenti