A teatro in scena il “Doppio sogno” che ispirò Eyes wide shut di Kubrick

Più informazioni su

GROSSETO – Una storia, tante storie, intrise nel senso di colpa, amore, morte, riscatto, peccato. Il testo teatrale tratto dal racconto di Arthur Schnitzler, reso celebre anche dalla versione cinematografica “Eyes wide shut” di Stanley Kubrick, va in scena il prossimo venerdì al teatro degli Industri di Grosseto nell’ambito della stagione teatrale 2014/2015 curata dal Comune di Grosseto in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo.

Lo spettacolo “Cercavo un testo che possedesse una caratteristica; darmi la possibilità, come drammaturgo e come regista, di creare personaggi multipli per i miei attori; un testo che fosse già teatro multiplo. Dove la storia fosse tante storie; dove la verità fosse tante verità; e dove, finalmente, l’amore, la morte, il senso di colpa, il peccato e il riscatto affiorassero prepotentemente tutti insieme”. Così il regista Giancarlo Marinelli ci parla di Doppio sogno il testo teatrale che ha tratto dal racconto omonimo di Arthur Schnitzler, celebre anche grazie alla versione cinematografica di Stanley Kubrick. Una confi denza di un tradimento avvenuto solo nella fantasia di Albertine crea nella mente del marito Fridolin un’ossessione che dura un’intera lunghissima notte. Dopo aver vagato nei meandri oscuri del desiderio e dell’angoscia, in bilico tra sogno e realtà, Fridolin torna a casa tra le braccia della moglie. I due coniugi, che credevano di essersi persi, si ritrovano. Soli, confusi e smarriti, ma sempre innamorati.

Venerdì 6 marzo, ore 21 – Teatro degli Industri, via Mazzini, Grosseto
Compagnia Molière in
Doppio sogno (Eyes wide shut)
tratto dall’omonimo racconto di Arthur Schnitzler
adattamento e regia Giancarlo Marinelli
con Ivana Monti, Caterina Murino, Giorgio Lupano, Rosario Coppolino e con Andrea Cavatorta, Francesco Cordella, Serena Marinelli, Simone Vaio
scene Paolo Beleù, Andrea Bianchi – costumi Adelia Apostolico
musiche Roberto Fia – luci Daniele Davino

Biglietti: I biglietti sono disponibili in prevendita sul sito web del Comune di Grosseto all’indirizzo www.comune.grosseto.it o attraverso il box office ai siti www.boxol.it e www.boxofficetoscana.it. Sono inoltre disponibili il giorno dello spettacolo presso il botteghino del teatro in via Mazzini a Grosseto dalle 16 alle 20.

Informazioni: mail promozione.cultura@comune.grosseto.it Tel. 334.1030779 – 0564488794 – 0564488060

Più informazioni su

Commenti