Quantcast

“Buy Wine”, a Firenze c’è anche il Consorzio Tutela Vini della Maremma

GROSSETO – Toscana Promozione ha organizzato, anche per il 2015, l’iniziativa “Anteprime di Toscana – Buy Wine”, che si svolgerà a Firenze nella settimana tra il 14 e il 21 febbraio. In questa edizione, per la prima volta, parteciperà anche il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, in particolare alla iniziativa prevista per il giorno 15 febbraio 2015 presso il Grand Hotel Baglioni, riservata esclusivamente ai Consorzi (scelti tra quelli che non organizzano le Anteprime in maniera autonoma, come Chianti Classico, Brunello, Vino Nobile, Vernaccia) e aperta solo ai giornalisti di settore, che saranno circa un centinaio, dei quali più del 60% provenienti dall’estero.

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana presenterà i vini delle 23 aziende socie che hanno aderito all’iniziativa e sarà posizionato nella prestigiosa Sala Giotto dell’Hotel Baglioni, insieme agli altri Consorzi del territorio grossetano, ovvero Morellino di Scansano, Montecucco e Bianco di Pitigliano e Sovana il che, oltretutto – unico caso in Toscana – darà un segnale di forte coesione del territorio.

Ma la presenza del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana alle Anteprime di Toscana 2015 non si ferma qui. Grazie alla collaborazione delle aziende socie, infatti, per il giorno successivo, ovvero lunedì 16 febbraio, è prevista la presenza sul territorio maremmano di un gruppo di 18 buyer provenienti da 9 Paesi diversi (USA, Singapore, Corea, Messico, Germania, Lituania, Olanda e Belgio). Il Tour dei Buyer prevede, al mattino, la visita del Borgo di Massa Marittima, quindi un Wine Tasting presso la Tenuta Il Cicalino, alla presenza di 25 aziende socie del Consorzio che presenteranno, per l’occasione, i vini della DOC Maremma toscana.

Al pomeriggio il gruppo si sposterà presso Rocca di Frassinello per una visita dell’azienda e la degustazione dei vini, quindi verrà distribuito tra le quattro aziende che ospiteranno i buyer per la cena e il pernottamento (Rocca di Montemassi, Muralia, Tenuta Il Sassone e Serraiola Wine), e al mattino successivo l’intero gruppo si trasferirà nel territorio del Chianti Classico, dove concluderà il Tour. Un’ulteriore opportunità, perciò, per il territorio maremmano, per porre all’attenzione del mondo vitivinicolo e degli addetti ai lavori le grandi potenzialità che questa Denominazione offre.

Commenti