Calcio: Monterotondo ospita la Viareggio Cup. In campo la Fiorentina

PAGANICO – La Viareggio Cup torna anche nel 2015 ad essere protagonista nel campo di calcio della Usd Monterotondo. La Coppa Carnevale ha ormai un legame profondo, lungo 13 anni, con il paese geotermico delle Colline Metallifere grossetane. Dal suo campo sono passate tutte le migliori squadre giovanili italiane ed estere ed il pubblico sempre numeroso ha potuto assistere alle prodezze dei futuri campioni. Per quest’anno la location di presentazione del Torneo è stata speciale durante la prima partita del torneo nello stadio di Paganico ospiti del sindaco Alessandra Biondi.

«Ho chiesto di ospitare la conferenza stampa di Monterotondo – ha sottolineato Alessandra Biondi sindaco di Civitella Paganico – per rendere evidente il legame di interesse e di iniziative comuni che molto spesso unisce territori lontani della nostra provincia. Lo sport, il calcio in questo caso, può essere un motivo di relazioni tra istituzioni e associazioni. In particolare l’esperienza ultradecennale della Unione sportiva di Monterotondo è certamente un modello per noi che abbiamo meno esperienza».

Nello stadio di Pian di Giunta a Monterotondo offriranno certamente spettacolo la Fiorentina e la Cremonese, entrambi squadre con vivai giovanili di grande valore. La partita, girone eliminatorio 4, avrà luogo venerdì 6 febbraio alle ore 15, mentre la successiva di ottavo di finale è prevista per martedì 10 febbraio alla stessa ora. 

«Ospitare la Viareggio Cup – commenta Giacomo Termine, sindaco di Monterotondo – è come ospitare un pezzo di storia e di futuro del calcio italiano ed anche, uno spicchio della locale tradizione calcistica. La grande capacità organizzativa che in tanti anni è cresciuta e la partecipazione sempre entusiasta del pubblico rende la Coppa Carnevale un appuntamento tradizionale di Monterotondo, importante per lo sport e per le istituzioni. Di tutto questo ho il dovere di ringraziare a nome di tutta la popolazione sia il team di Viareggio Cup che i nostri straordinari e appassionati volontari dell’Unione Sportiva».

Commenti