Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Follonica i ragazzi si confrontano con la shoah nello spettacolo “Bruciate questi libri”

Più informazioni su

FOLLONICA – Anche quest’anno l’Istituto Comprensivo 2, andrà in scena con uno spettacolo sulla shoah, interamente ideato ed interpretato da loro. Sabato 31 gennaio alle ore 10.30 presso la sala teatro della scuola primaria di Cassarello in via Varsavia, nell’ambito egli eventi programmati in occasione del Giorno della memoria dal Comune di Follonica, sarà presentato un reading e musica dal titolo “Bruciate questi libri”, con alcune letture scelte e proposte dai ragazzi della classe 3^ C della scuola secondaria di 1° grado ex Ilva, con il coordinamento artistico dell’associazione Teatridisabbia e la regia di Federico Guerri.

Andrà quindi in scena il risultato di un lavoro scolastico durato circa tre mesi e sapientemente guidato dall’ attore ed autore Federico Guerri che, lavorando in collaborazione con le insegnanti, da diversi anni si occupa di alcuni progetti che l’Amministrazione Comunale dedica alle scuole di Follonica.

Non semplicemente un esercizio di recitazione, dunque, ma un percorso di consapevolezza attraverso la scoperta di testimonianze, testi, racconti, su una delle più grandi tragedie dell’umanità, che ha l’obiettivo di creare, attraverso la conoscenza della storia, un senso civico basato sul rispetto delle diversità, religiose, etniche, culturali, umane.

Hanno partecipato al progetto: Matteo Acquisti, Valentina Augello, Lorenzo Bonucci, Michele Cialli, Antonio Ciccone, Tommaso Dondolini, Leonardo Frosali, Denise Irace, Chiara Mattafirri, Andrea Mogavero, Gabriele Montomoli, Sara Mowtauakkil, Alice Nicolella, Sofia Oricchiella, Margherita Orlandi, Giulia Panerai, Milena Ricca,Michelle Rosati,Rachele Sansone, Mattia Scorretti, Alessia Sechi, Sveva Tedesco, Riccardo Tognozzi, Bondas Toma. A loro un grosso in bocca al lupo perche’, come ha scritto Chiara  ” Se comprendere e’ impossibile, conoscere e’ indispensabile”

Ingresso libero e gratuito

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.