Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rischio idraulico e viabilità: tutti i prossimi interventi a Scarlino

Più informazioni su

SCARLINO – 140 mila euro per mettere in sicurezza le strade di Scarlino. Ieri il Comune ha infatti aperto la gara per il rifacimento della sede stradale all’ingresso di via Roma al capoluogo, e il rifacimento della bitumatura al parcheggio di porta della Fonte. Per Scarlino Scalo, come previsto dal progetto di messa in sicurezza stradale, saranno presto installati i dissuasori di velocità.

Al Puntone entro fine mese inizieranno i lavori di riqualificazione con lo spostamento dei cassonetti dall’ingresso della frazione e la risistemazione dell’area. Inoltre saranno installati nuovi punti luce al capoluogo e alla lottizzazione della Valle. Altri interventi saranno realizzati per il contenimento del rischio idraulico, come i lavori al Fosso al Leccione, con la sistemazione della regimentazione delle acque e la risagomatura della controfossa a Scarlino Scalo.

«Sono tutti interventi che vanno nella direzione della sicurezza e decoro urbano delle frazioni – dice il sindaco Marcello Stella – e gli interventi per la mitigazione del rischio idraulico sono un elemento importante che si aggiunge ad altri (il consolidamento dell’argine di recinto, il rifacimento delle fosse di guardia alle Case e la sistemazione delle fosse ex Collacchia al Puntone) già completati con il Consorzio di bonifica Toscana Costa».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.