Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orientamento scolastico: gli studenti del liceo al Polo universitario per “un assaggio” di Università

GROSSETO – Il Polo Liceale “Pietro Aldi” di Grosseto che raggruppa il Liceo Scientifico “G.Marconi” e il Liceo Classico “Carducci – Ricasoli”, anche per questo anno scolastico prosegue il percorso di orientamento in uscita, non solo per le classi quinte, ma dedicato a tutti gli studenti del triennio.

Il percorso è teso a fornire informazioni sui percorsi universitari, su corsi professionalizzanti post diploma e a proporre reali occasioni di formazione.

“L’alternanza scuola-lavoro – sottolinea la professoressa Antonella Gedda del Polo Liceale – consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, con le associazioni di categoria, con le camere di commercio o con gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento. Un progetto che acquisisce un altissimo valore sopratutto oggi in un momento di forte crisi del mondo del lavoro in cui per i giovani diventa ancora più difficile imparare ad orientarsi”

In questo ambito, nell’anno scolastico 2014/2015, il progetto prevede una convenzione tra Polo Liceale e Università di Siena che si è concretizzata in uno stage presso il Polo Universitario Grossetano. 15 studenti di classe quarta hanno partecipato a lezioni frontali presso la Facoltà di Archeologia a Grosseto.

“Il progetto di alternanza scuola-lavoro – spiega il professore Carlo Citter dell’Università di Siena – va ad integrare le numerose iniziative aperte al pubblico che il Polo Universitario negli anni ha previsto: dai seminari, all’Alta Formazione. In questa settimana gli studenti liceali hanno avuto modo di apprendere molto sulla realtà del mondo universitario e sulle prospettive che offre. Nello specifico, tornando alla sede di Grosseto, hanno approfondito esperienze di laboratorio e l’innovativo sistema della teledidattica e dell’e-learning”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.