Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Concorso pianistico “Città di Grosseto”. Opportunità per i giovani maremmani

GROSSETO – Al via il primo premio pianistico “Città di Grosseto”, riservato ai giovani talenti della provincia. Tra gli 8 e 18 anni, questa la fascia di età per accadere al concorso ideato dalla Fondazione Grosseto Cultura insieme alla Fondazione rotariana Carlo Berliri Zoppi e con la partecipazione del Comune di Grosseto. Conoscere e valorizzare le giovani eccellenze maremmane, questo l’obiettivo del premio istituito a carattere permanente. Nella giornata del 24, presso l’auditorium Carlo Cavalieri dell’Istituto Musicale Comunale Palmiero Giannetti, si terranno le audizioni per il concorso. Il giorno successivo, invece, al Teatro degli Industri, si svolgeranno le esibizioni e le premiazioni dei giovani selezionati, con inizio alle 17 e ingresso gratuito.

«E’ il primo anno del premio, ma già abbiamo ottenuto un buon risultato con 20 partecipanti provenienti da tutta la provincia – osserva Loriano Valentini, presidente Fondazione Grosseto Cultura -. Nel protocollo che abbiamo firmato c’è la volontà di rendere il concorso a cadenza annuale e di iniziare un percorso di collaborazione». «Il nostro interesse è quello di sostenere i giovani e di aiutarli a mettere in mostra il loro talento – spiega Luigi Mansi, presidente Fondazione rotariana Carlo Berliri Zoppi -. Avere la possibilità di esibirsi davanti al grande pubblico, sin da giovani, può essere di grande stimolo, sia per i ragazzi che per i loro insegnanti». «E’ un’esperienza che si inserisce a pieno titolo nella valorizzazione dei nostri ragazzi – aggiunge l’assessore comunale Giovanna Stellini -. A questo si aggiunge la possibilità di creare un percorso di accompagnamento per la musica». «Questo premio è un piccolo “Scriabin”, ma è un primo passo importante – conclude il direttore artistico Antonio Di Cristofano -. Il numero dei partecipanti è buono, ma nelle prossime edizioni è destinato a crescere. In tanti hanno preferito lavorare ancora e prepararsi per la prossima edizione».

CATEGORIE E PROVE
Sezione unica: pianoforte solista
Cat. A: fino a 9 anni, programma libero di massimo 4 minuti
Cat. B: fino a 11 anni, programma libero di massimo 6 minuti
Cat. C: fino a 13 anni, programma libero di massimo 8 minuti
Cat. D: fino a 15 anni, programma libero di massimo 10 minuti
Cat. E: fino a 18 anni, programma libero di massimo 12 minuti

A tutti i concorrenti che avranno ottenuto una votazione non inferiore a 95/100 verranno assegnati diploma e targa d’argento di primo premio.
A tutti i concorrenti che avranno ottenuto una votazione da 90 a 94/100 verranno assegnati diploma e medaglia di secondo premio.
A tutti i concorrenti che avranno ottenuto una votazione da 85 a 89/100 verranno assegnati diploma e medaglia di terzo premio.
Il diploma di partecipazione verrà rilasciato ai non premiati.
Ai vincitori assoluti delle categorie, con almeno 95/100, verranno inoltre assegnati i seguenti premi (non è previsto l’ex-aequo):
Cat. A: borsa di studio di 100€
Cat. B: borsa di studio di 150€
Cat. C: borsa di studio di 200€
Cat. D: borsa di studio di 250€
Cat. E: borsa di studio di 300€

Le borse di studio verranno donate dalla fondazione E. & C. Fiorilli in memoria di Elisabetta Fiorilli.

CONCERTI PREMIO
La giuria, in accordo con il direttore artistico, potrà assegnare ad uno o più vincitori particolarmente meritevoli, dei concerti premio con il rimborso di tutte le spese effettuate. In particolare potrà essere offerta la possibilità di esibirsi in seno al Premio Internazionale Pianistico “A. Scriabin” che si terrà a fine febbraio in uno dei concerti serali presso il Teatro degli Industri.
La giuria è composta da Luigi Tanganelli, docente presso il Conservatorio di Cesena, Achille Gallo, docente presso l’Istituto Musicale di Abano Terme, Maurizio Matarrese, docente presso il Conservatorio di Bari. La direzione artistica del primo Concorso Pianistico Giovanile “Città di Grosseto” è affidata ad Antonio Di Cristofano, direttore dell’Istituto Musicale Comunale “Palmiero Giannetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.