Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla regione 200 mila euro per la scuola: liste d’attesa più corte a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – 200mila euro per le scuole grossetane dalla Regione Toscana all’interno del Progetto educativo zonale (PEZ) per l’anno scolastico 2014-2015. Oltre 127mila euro andranno al progetto per i bambini da 0 a 3 anni (PEZ infanzia) e oltre 70mila per bambini e ragazzi da 3 a 18 anni (PEZ scolare). Si tratta dei soldi riconosciuti a quei progetti capaci di favorire l’inclusione e di limitare la dispersione scolastica. “E i nostri uffici hanno predisposto un progetto per l’intera zona grossetana – ha spiegato l’assessore alle Politiche educative, Giovanna Stellini – in grado di contemplare ipotesi sia per lo stanziamento inizialmente previsto da Firenze che per quello poi effettivamente riconosciuto, molto più ricco. Una capacità di adeguarsi rapidamente alle condizioni date – ha proseguito la Stellini – che ci consente di ottenere in tempi di crisi un finanziamento di 70mila euro superiore a quanto inzialmente previsto e anche a quanto avevamo ricevuto per l’anno scolastico 2013-2014”.

Nello specifico: per i più piccoli, parte dei 127mila euro (98mila euro) consentiranno al Comune di portare avanti le convenzioni con le strutture private in modo da limitare le liste di attesa per quelle comunali. Quasi 29mila euro andranno invece per favorire un consolidamento delle scelte pedagogiche e formative in tutta la zona del grossetano (incontri con i genitori, nuove attività ecc.). Per i più grandi i fondi potranno essere investiti in concrete azioni di inclusione e integrazione di soggetti disabili e bambini stranieri, oltre che per laboratori e corsi di recupero orientati a scoraggiare fenomeni di abbandono scolastico.

“Dobbiamo considerare che il Comune di Grosseto garantisce già una risposta concreta a 1200 famiglie ogni anno tra nidi e scuole dell’infanzia di Iside, tra buoni scuola e buoni servizio e attraverso le convenzioni – ha commentato – ma sappiamo farci trovare sempre pronti per cogliere l’opportunità rappresentata dalla programmazione regionale attraverso i PEZ”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.