Sul palco degli industri va in scena la Mandragoloa il capolavoro di Machiavelli

Più informazioni su

GROSSETO – “La Mandragola ovvero Messer Nicia becco e contento” è pronto a chiudere la rassegna “Teatro visibile”.

Sabato 10 gennaio agli Industri andrà, infatti, in scena a cura della compagnia “I teatranti” l’ultimo spettacolo del mini cartellone teatrale promosso e organizzato dal Comune e dalla Federazione italiana teatro amatori di Grosseto.

Lo spettacolo, realizzato con l’adattamento e la regia di Fabio Cicaloni, sarà proposto sabato 10 gennaio alle 9.15 e alle 11.15, per le scuole, e alle 21 per tutti.

L’opera viene proposta in un atto unico e con un linguaggio che, pur rispettando le caratteristiche del fiorentino del ‘500, risulta facilmente comprensibile e godibile nella sua espressività.

Il “Teatro visibile” intende avvicinare ancora di più giovani e meno giovani al mondo del teatro attraverso la commedia. L’obiettivo è quello di dare a tutti la possibilità di godere di un patrimonio culturale enorme attraverso un approccio divertente, che ne esalta il valore comico, ma che, allo stesso tempo, lascia grande spazio alla riflessione. Sul palco di via Mazzini, insieme a Fabio Cicaloni (Messer Nicia), ci saranno anche Andrea Ferrari (Callimaco), Nicola Draoli (nel doppio ruolo di Lucrezia e Ligurio), Fabrizio Cattarulla (Sostrata) e Bernardino Tartaglia (Fra’ Timoteo).

I biglietti dello spettacolo delle 21 sono in prevendita al costo di 10 euro (i posti sono numerati) all’edicola La Pace, vicino alla chiesa del Sacro Cuore o al teatro degli Industri il giorno dello spettacolo, sabato 10 gennaio, dalle 20.

Più informazioni su

Commenti