Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal Parco Centrale alla Leopolda, dai gessi rossi al porta a porta: il bilancio del centrosinistra a Follonica

Più informazioni su

FOLLONICA – Con la fine del 2014 arriva anche il bilancio amministrativo e politico della coalizione di centrosinistra a Follonica. La coalizione di centrosinistra, che riunisce le forze di maggioranza a sostegno del sindaco Andrea Benini e che sono PD, SEL, IdV, PSI-CentroDemocratico-Verdi  e la lista Gente di Follonica afferma il coordinatore Rolando Stella «ha partecipato attivamente agli incontri e manifestazioni sindacali per sostenere i lavoratori della  Lucchini di Piombino. Abbiamo quindi accolto con grande favore l’accordo con il gruppo Algerino CEVITAL».

«Sui temi locali – prosegue Stella – la coalizione ha esortato la Giunta al fine di ottenere risultati molto confortanti per Follonica e la nostra comunità. Tra questi ricordo:
• Forte sostegno al completamento dei lavori del Parco Centrale e avvio del progetto per la Cittadella del Carnevale.
• Chiara calendarizzazione dell’estensione della raccolta “porta a porta” e revisione sostanziale dei costi e funzionalità dei servizi forniti dal gestore rifiuti.
• Inaugurazione del Teatro “Leopolda” e, nella prossima primavera, inizio della stagione teatrale.
• Completamento del terzo edificio del Centro Socio Sanitario che prevede nuovi locali, servizi  e attrezzature.
• Forte accelerazione del piano strategico per l’emergenza abitativa e definizione di interventi di housing sociale.
• Recupero risorse per ristrutturazione strutturale del “Pala Armeni”.
• Forte e stringente incremento del monitoraggio degli sversamenti e stoccaggi dei gessi rossi Tioxide.
• Velocizzazione dell’adozione del Piano Urbano del Traffico, ampliamento delle piste pedonali e ciclabili, e incremento della sicurezza stradale.
• Reperimento risorse per intervenire su fogne cittadine, e installazione di pompa e conduttura in Salciaina.
• Forte impegno per sfruttare il Parco Montioni (progetto per la valorizzazione storica-culturale delle Terme, interventi per aree di pic-nic e sentieri botanici pedonali e ciclabili).
• Incremento della videosorveglianza nell’area ex Ilva e in Zona Industriale.
• Ripresa  dei lavori di difesa della costa (parte nord) con modalità e condivisioni dei circoli velici e degli stabilimenti balneari e concertazione del progetto di approdo per il Circolo Cala Violina.
• Sostegno al patto civico per la Bellezza, che ha ricevuto una favorevole e confortante accoglienza da parte della cittadinanza.
• Forte impegno per messa in sicurezza di scuole e asili comunali.
• Avvio, in collaborazione con Corpo Forestale, del recupero delle pinete cittadine».

«Mi auguro che le forze di opposizione (frastagliate in cinque diversi gruppi consiliari e impelagate in questioni di ineleggibilità) – prosegue Stella -, abbiano un atteggiamento propositivo per la nostra comunità, senza scadere in polemiche personali e critiche catastrofistiche, che sono utili forse a qualche titolo sul giornale ma inutili per creare un consenso per un’alternativa credibile di governo della città. Mi auguro infine che a gennaio si elegga un Presidente della Repubblica in grado di sostituire degnamente Giorgio Napolitano, che il 2015 sia l’anno delle riforme Istituzionali, del lavoro e dell’Europa solidale e federale, che sia l’anno del  rilancio dell’Unità sindacale e che si combattano senza indugi ogni tipo di violenze verso le donne, i bambini, i deboli».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.