Quantcast

Al museo di Scansano tuffo nel passato con l’allestimento del “Simposio etrusco”

Più informazioni su

SCANSANO – È stata inaugurata a Scansano la sala dedicata alla mostra “Simposio etrusco”, presso la saletta conferenze del Museo Archeologico della vite e del vino, nell’antico palazzo pretorio di Scansano.

All’inaugurazione, presenziata dal sindaco Sabrina Cavezzini e dall’assessore alla Cultura Massimiliano Rocchi, hanno preso la parola Marco Firmati, direttore del museo, Paola Rendini, in rappresentanza della Soprintendenza ai beni archeologici della Toscana, Marica Rafanelli, che ha diretto l’allestimento della sala ed Giulio Ciampoltrini, funzionario della Soprintendenza, che ha illustrato gli aspetti storici ed archeologici della nuova sala.

La mostra è incentrata sull’esposizione di reperti per lungo tempo rimasti in giacenza nei magazzini, oltre alla collezione di buccheri donati dalla famiglia Ginesi.

L’allestimento della sala, molto suggestivo ed arricchito anche dalla proiezione di filmati relativi ai siti archeologici presenti nel territorio, è stato curato da Marica Rafanelli che ha lavorato in collaborazione con l’ufficio “Servizi tecnologici” del Comune, sotto la responsabilità di Roberto Bucci.

La mostra consente al visitatore di rivivere i momenti più significativi del Simposio etrusco e rappresenta soltanto la prima tappa del programma di riallestimento completo del museo di Scansano. Nella primavera 2015 sarà infatti inaugurata la parte espositiva del Museo i cui lavori sono tutt’ora in corso. Verrà anche realizzato un percorso con tabelle tattili in braille, in collaborazione con l’Unione Italiani Ciechi, al fine di poter permettere ai visitatori ipovedenti e non vedenti di fruire delle varie sale e dei reperti in esse contenute.

Più informazioni su

Commenti