A Pitigliano si parla di geotermia e della nuova centrale di Bagnore 4

AMIATA – «Già dopo il collaudo in corso della centrale geotermica dell’Enel “Bagnore 4”, a pochi km dal centro abitato di Arcidosso, nulla in Amiata è più come prima, non solo nell’ambito comunale bensì in tutto il comprensorio amiatino». A parlare l’associazione Strade bianche che ha organizzato un incontro sull’argomento.

«Il funzionamento della centrale dell’Enel non solo rischia di esaurire l’acqua disponibile delle sorgenti – afferma ancora l’associazione -, attraverso l’estrazione del fluido geotermico indispensabile per il processo di trasformazione del gas sotterraneo in energia, ma spargerà nell’aria sostanze nocive alla salute con riferimento particolare ai rischi tumorali».

La situazione verrà illustrata sabato 27 dicembre alle ore 18:30 nei locali dell’associazione Strade Bianche a Pitigliano, dal film “Un monte d’acqua” e dai racconti di uno degli autori e di uno dei portavoce di SOS Geotermia Roberto Barocci che ben si è distinto per le battaglie ambientaliste.

Prosegue con questo incontro-dibattito l’iniziativa “Via col venti” a cura dell’associazione Strade Bianche – Stampa Alternativa che prevede due ulteriori tappe:

MARTEDI’ 30 dicembre

ore 18. Inaugurazione della mostra GEMSLIGHT – IL POTERE DEI CRISTALLI

ESPOSIZIONE E DIMOSTRAZIONI di Oskar Kuehbacher

SABATO 3 gennaio

ore 18. Castell’Azzara – Agriturismo Contea degli Angeli

“IO CI SARO’” presentazione del libro e dibattito con l’autrice Letizia Nucciotti

Commenti