Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antichi: «Un rinvio delle tasse di ben sei giorni è il regalo di Natale del Governo alle popolazioni alluvionate»

FIRENZE – “I cittadini alluvionati nei mesi di ottobre e novembre dovranno pagare le tasse e questo non è ammissibile. Il regalo di Natale del Governo è un rinvio di ben sei giorni”.

Lo sottolineano i consiglieri di Forza Italia Alessandro Antichi, Jacopo Ferri e Nicola Nascosti: “Si tratta anche delle scadenze arretrate – proseguono – quindi nessuno potrà avvalersi di qualche  moratoria. E che dire – concludono – del congelamento concesso con decreto il 20 ottobre? Sfumerà il 22 dicembre 2014″.

Una scelta a causa della quale la scure di Iva, Irpef, Irap, Ires, si abbatterà anche sulle Imprese colpite dall’alluvione: “Il comma 4 del Decreto Padoan – aggiungono i Consiglieri azzurri – stabiliva che le nuove scadenze  sarebbero state fissate con successivo provvedimento, ma se questi fossero stati gli auspici sarebbe convenuto lasciare intatte le scadenze”.

Una soluzione potrebbe essere rivista nel Milleproroghe: “Basterebbe studiare una misura destinata a chi ha avuto danni – aggiungono Antichi, Ferri e Nascosti – ma a questo punto pare che l’argomento sia ritenuto di interesse marginale”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.