Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Più sicurezza al porto del Valle: in arrivo il nuovo impianto antincendio

di Sabino Zuppa

PORTO SANTO STEFANO – Aumenta la sicurezza nel modo della nautica argentarina ed in particolare nell’ambito portuale di Porto Santo Stefano. Il porto del Valle, infatti, avrà a partire dal prossimo anno un nuovissimo impianto antincendio che andrà ad integrare le manichette e gli idranti tutt’ora esistenti e che necessitano di una messa a norma adeguata.

Un’opera importante e necessaria che era stata programmata da tempo e che è stata recentemente discussa in una conferenza di servizi conclusasi positivamente circa un mese fa, con il parere positivo di ben 19 enti od uffici.

Tra questi la Capitaneria di porto di Porto Santo Stefano, oltre al Comune di Monte Argentario ed all’Authority portuale regionale della Toscana che saranno i due enti interessati in solido all’operazione. In una delle ultime sedute del comitato portuale è stato, infatti, raggiunto un accordo in base al quale la Regione Toscana metterà circa 200 mila euro a disposizione per tale scopo, mentre il Comune del sindaco Arturo Cerulli sarà il soggetto attuatore del bando che dovrebbe essere pubblicato in tempi molto brevi.

«Ad anno nuovo verrà fatta la gara ed in primavera dovrebbero cominciare i lavori del nuovo impianto antincendio – dice l’assessore all’economia del mare, Michele Lubrano – la Regione ha concesso 200 mila euro che serviranno anche per la sistemazione della strada di accesso alla banchina Toscana, sfruttando eventuali avanzi dal bando di gara. Come è già stato fatto per Porto Ercole, verranno installate tutta una serie di pompe che aspireranno acqua salta al momento del bisogno, comandate da appositi pannelli elettronici posti sulle banchine in varie postazioni. In pratica sarà un gran lavoro di adeguamento alle norme di sicurezza che renderà più sicura l’area portuale in tutta la sua estensione. La nautica è molto importante al Monte Argentario – conclude l’assessore argentarino – e questo è senz’altro un altro passo per rendere più sicuro il lavoro di tutti i suoi operatori».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.