Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verso le Regionali, il Pd annulla l’assemblea. I “Civatiani”: «Vogliamo spiegazioni»

GROSSETO – «Il rinvio dell’assemblea regionale toscana del Pd ha del misterioso. A sole 48 ore dal suo svolgimento, l’unica assemblea convocata dal congresso in poi, con tutte le aspettative che la rivestono, è stata annullata. E’ una decisione che davvero lascia allibiti e non ha giustificazioni plausibili». Così Andrea Santini e Ambra Cortesi dell’area civatiana e rispettivamente membri dell’assemblea nazionale e della direzione regionale del Pd, intervengo sull’annullamento improviso dell’assemblea di partito. «Da mesi chiediamo la convocazione di un’assemblea tematica per discutere del futuro della nostra Regione e fare un resoconto di mandato – aggiungono -. La Presidente regionale si dice pienamente disponibile e nonostante ciò l’assemblea non viene concessa. Poi la si convoca all’ultimo tuffo, già ampiamente fuori tempo massimo per avere un confronto vero, e utile solo per fissare tempi e modi delle primarie, e adesso si decide inspiegabilmente di rinviarla a dopo le feste».

«Tante sono le domande senza risposta. Da chi è arrivato l’ordine del rinvio? Il partito regionale è così dipendente da logiche esterne, così debole e disorganizzato, da accettare l’imposizione di un rinvio di questo genere? Perché una decisione così drastica e repentina? C’entra nulla il documento che è stato fatto circolare in queste ore a sostegno di Enrico Rossi chiedendo firme tra i membri dell’assemblea? E poi, ma davvero con una mano si faceva finta di voler fare le primarie e con l’altra si raccoglievano firme per riproporre la candidatura di Rossi? Incredibile, e anche un po’ inquietante – sostengono i civatiani -. Come si interpreta l’assoluto silenzio di questi giorni di Enrico Rossi dopo l’annuncio di Luciano Modica di volersi presentare alle primarie? Il Presidente prima aveva spavaldamente affermato di essere pronto a fare le primarie, ora sono giorni che non si palesa, che non dà segno di sé».

«Tutta questa vicenda è caratterizzata da una tale opacità, da una tale mancanza di chiarezza sui veri intenti di ognuno, che stiamo facendo un pessimo servizio sia al PD che ai cittadini della Toscana – concludono Santini e Cortesi -. Noi rimaniamo fermi nel volere, in maniera trasparente e pulita, solo un vero confronto pubblico sul futuro della nostra Regione attraverso elezioni primarie. Niente di meno, niente di più, con assoluta sincerità. E onestamente, ci pare servano spiegazioni, più che convincenti per quanto avvenuto».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.