Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti, dalla Regione un milione e 700 mila euro. Serviranno anche per diminuire le tariffe

Più informazioni su

GROSSETO – «Con due delibere assunte nella seduta del 9 dicembre, la Giunta Regionale, su proposta dell’assessore Anna Rita Bramerini, ha erogato importanti finanziamenti a sostegno dei comuni dell’Ato rifiuti Toscana Sud». A parlare è l’assessore del Comune di Grosseto Giancarlo Tei, che poi elenca i benefici di quanto deliberato.

«828.000 euro, rapportati al numero degli abitanti residenti nelle varie Ato, sono finalizzati alla prosecuzione delle azioni messe in campo dai comuni per l’attivazione di progettualità mirate al raggiungimento dei risultati di riciclo e recupero dei rifiuti – afferma Tei -; 52.500 euro al comune di Grosseto, quale quota di indennità di disagio ambientale relativa alle 3.500 tonnellate conferite all’impianto delle Strillaie dai comuni toscani esterni al territorio di riferimento dell’Ato sud, che dovranno essere impiegate per interventi in conto capitale finalizzati al miglioramento ed alla mitigazione ambientale connessi con la gestione dei rifiuti»

«900.000 euro, quale contributo in conto spesa corrente, per sostenere lo sforzo compiuto da Ato Toscana sud, unico ambito ad aver concluso la procedura di individuazione del gestore unico – continua -. Un riconoscimento al lavoro fatto in questi anni ed un aiuto concreto che arriva dalla Regione Toscana ed in particolare dall’assessore Anna Rita Bramerini, utilissimo in questa fase di avvio del servizio, che ha comportato anche notevoli difficoltà. Le somme andranno ad alleggerire il carico sulle singole amministrazioni comunali e consentiranno di avere anche effetti positivi sulle tariffe».

Riassumendo, 52 mila euro arriveranno direttamente al Comune di Grosseto, gli 800 mila euro serviranno per incrementare il porta a porta e saranno ripartiti in tutto l’Ato sud, mentre i 900 mila euro saranno utilizzati da Ato per diminuire le tariffe.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.