Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una regione “pet firendly”: la Toscana punta anche sul turismo legato agli amici animali

Più informazioni su

FIRENZE – E’ nato oggi Toscana Pet Friendly, il turismo a misura di animale domestico. Il progetto nasce dopo una ricerca condotta dall’università di Firenze che ha messo le basi per la costruzione di una rete coordinata si rivolge ad albergatori e strutture ricettive come agriturismi, bed & breakfast, campeggi, gestori di spiagge, associazioni animaliste e di pet therapy e a tutte quelle categorie che lavorano a vario titolo nel settore del turismo. Un’iniziativa che punta a creare un’offerta turistica in linea con le esigenze di chi viaggia con gli animali; e basti dire che sono stimati in oltre 8 milioni gli italiani che trascorrono le vacanze assieme ai propri amici a quattro zampe.

“Il turismo oggi richiede forte capacità di innovazione per rispondere alle sfide del mercato, quindi vanno avviati ricerche e finanziamenti specifici – ha affermato alla presentazione del progetto nella sede di Toscana Promozione l’assessora regionale al turismo Sara Nocentini -. La Toscana sta avviando politiche ambiziose in questo senso per rispondere alla sfida globale, e questo progetto ne è esempio concreto. Pet friendly è un esperimento di nuovo rapporto tra programmazione e operatori sul territorio; si colma un vuoto e si apre un’offerta diversa che richiede servizi ad hoc. Qui oggi battezziamo l’incontro tra imprese, per costruire pacchetti specifici, e strutture adeguate ai bisogni di animali e dei loro padroni per un nuovo modo di viaggiare e visitare la Toscana”.

Sensibile al tema del rapporto tra uomo e animale – è la prima regione in Italia ad aver adottato una Carta dei Diritti degli animali – la Toscana ha promosso la creazione di un nuovo modo di concepire questo legame e le vacanze dei milioni di turisti che tutti gli anni arrivano in questa terra. Toscana Pet Friendly è stato sviluppato grazie ai fondi POR CREO FESR messi a disposizione dalla Regione Toscana ed è stato ideato dall’agenzia Divino di Patrizia Parretti di Firenze, dagli Hotel Panorama di Seravalli srl, Hotel Palazzo dal Borgo di Riccardo Zucconi ed Hotel Le Due Fontane di Simone Ugolini tutti di Firenze e l’hotel La Melosa di Gabriele Rum di Roccastrada in provincia di Grosseto. L’obiettivo è quello di avere in Toscana già dall’estate 2015 un servizio turistico integrato e organico che coinvolgerà i tanti amanti degli animali e le strutture e i servizi che fanno parte del comparto turistico.

Toscana Pet Friendly si propone di facilitare gli spostamenti dell’intera famiglia e di contribuire alla destagionalizzazione del turismo, attraverso l’intercettazione di nuovi utenti e la creazione di eventi ad essi dedicati in periodi di bassa stagione. Obiettivo finale è la creazione di una rete d’imprese specializzate nell’accoglienza del turismo Dunque un nuovo modello di ospitalità matura, consapevole e sostenibile, che avvicini la Toscana agli standard europei. Un network contraddistinto da un logo che verrà assegnato a coloro che desiderano affiliarsi, in base ad un criterio classificatorio contraddistinto da “zampette” in aggiunta alle tradizionali stelle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.