Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla vigilia dello sciopero generale i presidi delle scuole strappano le tessere sindacali

GROSSETO – Un «profondo malessere» è alla base della scelta di una ventina di presidi che rappresentano 28 istituti scolastici dei 32 presenti in provincia di restituire le proprie tessere sindacali alla vigilia del grande sciopero generale di domani. Un malessere che nasce dalla «mortificante situazione professionale della categoria. Nonostante gli appelli ai propri sindacati di appartenenza, sia a livello provinciale che regionale, appare ormai evidente come la posizione di questi ultimi non possa e non voglia interpretare le legittime rivendicazioni, in particolare la forte contrarietà della categoria per la sua esclusione dai ruoli unici della dirigenza statale».

«Ancora una volta, e senza più appello, i dirigenti scolastici vengono relegati in una sorta di “riserva” – proseguono -, in cui far stazionare una dirigenza pubblica di serie B o più semplicemente una non-dirigenza in virtù di una specificità che, lungi dal rappresentare un plusvalore, viene assunta a stigma di una perenne minorità, per giustificarne l’ennesima mortificante ghettizzazione, in ossequio ad una ben chiara ormai “ragion di stato sindacale”, che accomuna tutte le organizzazioni rappresentative e firmatarie di una serie di contratti che hanno sempre più svilito e in nessun modo accolto le istanze dei dirigenti scolastici,evidentemente certi della “consueta” rassegnazione della categoria».

«I dirigenti del Coordinamento della Provincia di Grosseto, preso atto dell’assoluta mancanza di attenzione da parte delle OO.SS. ai problemi della categoria, come forma di protesta, hanno revocato le proprie deleghe alle organizzazioni sindacali di appartenenza. Il Coordinamento ha ritenuto che la misura è ormai colma e che il momento è decisivo. Pertanto invita, senza più indugi, tutti i colleghi delle altre province della toscana e delle altre regioni, a farsi, a loro volta, partecipi di tale forma di protesta».

Ecco i presidi che hanno scelto di restituire le tessere ai sindacati: Alocci Maria Cristina , Armillei Maria Luisa, Astorino Assunta, Baffetti Antonella , Bartolini Fiorella, Borelli Anna Rita, Brunello Paola, Capitini Roberta, Carbone Anna Maria, De Pietro Alfonso, Giannetti Claudi, Giovannini Daniela, Lamioni Gloria, Machetti Cinzi, Matini Patrizia, Mugnai Roberto, Risolo Fabio Maria, Rossi Marcella , Squitieri Nunziata, Tantulli Ros, Trani Maria Grazia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.