Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regolamento urbanistico a Civitella Paganico «Così cresce la comunità»

Più informazioni su

CIVITELLA PAGANICO – Contenimento dei nuovi immobili, recupero del patrimonio edilizio, aderenza al Piano territoriale di coordinamento, grande attenzione alla tutela del territorio rurale. Queste, in sostanza, le linee guida del Regolamento Urbanistico, approvato oggi a maggioranza dal Consiglio comunale di Civitella Paganico.

“Oggi nasce definitivamente uno strumento importante per il governo del nostro territorio – commenta Alessandra Biondi, sindaco di Civitella Paganico -. Si tratta di un documento composito, che garantirà lo sviluppo sostenibile del tessuto economico e sociale. Puntiamo a sviluppare la qualità degli interventi, riorganizzando gli insediamenti urbani”.

Il Regolamento prevede importanti norme sul risparmio energetico, sull’abbattimento delle barriere architettoniche, sul miglioramento della viabilità. Particolare attenzione è stata data anche nell’individuazione di parcheggi e di strutture turistiche: sono permessi in tutto il territorio comunale attività extralberghiere di affittacamere (che rientrano nella destinazione residenziale) e agriturismi, per i quali è stata introdotta la possibilità dell’agri campeggio, sia pure nei limiti dei servizi già presentii. Saranno poi possibili, soprattutto con il riuso delle volumetrie esistenti, la realizzazione di alberghi di campagna.

“Il Regolamento è coerente con il Piano paesaggistico e recepisce le direttive del Piano territoriale di coordinamento della Provincia – continua il sindaco Biondi – soprattutto nel limitare il consumo di suolo rurale. Puntiamo anche su un dimensionamento limitato delle attività commerciali per proteggere e favorire il piccolo commercio di vicinato: siamo convinti sia lo strumento adeguato per mantenere vivi i centri urbani. Intendiamo, infine, limitare la realizzazione di nuove volumetrie valorizzando il patrimonio edilizio esistente, recuperando le case nei nostri splendidi borghi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.