Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Volontariato civico” a Roccastrada i cittadini che si occupano del verde pubblico risparmiano la Tari

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Il territorio come bene comune, la sua corretta manutenzione come interesse della collettività. Questa è la Cittadinanza attiva che il consiglio comunale di Roccastrada è chiamato ad approvare nella sua prossima seduta del 26 novembre. Il Regolamento per il Servizio di volontariato civico Cittadinanza attiva, vuole essere il primo motore di un diverso rapporto tra luogo in cui si vive e residenti. Un nuovo welfare fondato sulla condivisione e la corresponsabilità in cui si allarghi il concetto stesso di istituzione. Il Comune di Roccastrada con Cittadinanza attiva invita i cittadini residenti ad essere protagonisti diretti della manutenzione dei beni pubblici. E’ un atto che nasce e prende atto di una maturazione della collettività pronta alla collaborazione per una gestione partecipata degli spazi pubblici. Nel Regolamento si prevede che la prestazione da parte dei cittadini sia volontaria e quindi non è prevista alcuna retribuzione, ma il Comune, riconoscendo l’utilità sociale di questa attività, garantisce una riduzione del 50% della tassa TARI, con massimo di 250 €, per ogni volontario.

“E’ un passo importante – dichiara il Sindaco Limatola -, sono fermamente convinto che la partecipazione sia indispensabile, i cittadini oggi hanno una maggiore coscienza e vogliono sentirsi protagonisti e noi amministratori possiamo solo che coglierne i frutti, possiamo prendere decisioni più mirate e migliorare anche i servizi.”

Le attività previste nel Regolamento per il Servizio di volontariato civico sono: la manutenzione, lo sfalcio e la pulizia delle aree verdi, dei parchi e delle aiuole pubbliche, delle aree giochi per bambini; lo sfalcio e pulizia dei cigli delle strade comunali, comprese mulattiere e sentieri; la pulizia delle strade, piazze, marciapiedi e altre pertinenze stradali di proprietà o di competenza comunale. Inoltre sono inclusi i lavori di piccola manutenzione ordinaria degli edifici comunali con particolare riferimento ad edifici scolastici, centri civici. Per lo svolgimento delle attività e dei servizi di volontariato civico sarà istituito l’Albo della Cittadinanza Attiva, rinnovato annualmente, a cui gli interessati potranno fare domanda di iscrizione. Le domande dovranno indicare: le generalità complete, il possesso dei requisiti richiesti, l’attività o servizio a cui si intende partecipare con la disponibilità in termini di tempo. I requisiti per poter diventare volontario civico sono l’aver compiuto 18 anni, essere residenti nel Comune di Roccastrada, avere l’idoneità psico-fisica necessaria alle attività da svolgere, l’assenza da condanne penali ed essere in regola con il pagamento dei tributi comunali.

I volontari inseriti nell’Albo presteranno la propria attività in base ad un piano di intervento, approvato annualmente, predisposto dal Responsabile del settore competente, che fa da tutor al progetto. Inoltre le attività saranno organizzate per gruppi di lavoro, ogni gruppo sottoscriverà un apposito disciplinare sulle operazioni previste e sulle modalità di svolgimento. Sarà attivato un registro presenze, che i volontari compileranno con le ore prestate.

“Il cittadino protagonista, è questo quello che ho annunciato in campagna elettorale e che stiamo attuando – conclude il Sindaco -; tutte le scelte più importanti sono comunicate e condivise, perché il cittadino è una risorsa, è il nostro presidio, consulente e attore principale; tant’è che abbiamo in programma l’attivazione della Casa delle idee, un forum permanente partecipativo della cittadinanza, che sarà protagonista  delle scelte dell’Amministrazione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.