Quantcast

Katzenmacher, a Gavorrano iniziano i laboratori di Santagata. E il teatro diventa di tutti

GAVORRANO – Disabili e normodotati insieme in nome del teatro. Iniziano in questi giorni a Gavorrano i nuovi laboratori della compagnia Katzenmacher, diretta da Alfonso Santagata, che ha voluto lanciare in collaborazione con l’Arcinprogress il teatro sociale.

Nel laboratorio teatrale riguardante l’area del disagio fisico e motorio, la disabilità, viene compresa e valorizzata attraverso l’espressione artistica.

«Anche la persona con maggior difficoltà comunicativa – spiegano i promotori dell’iniziativa –, nel momento in cui intraprende un percorso teatrale, assimila strumenti che lo aiutano nella comunicazione e con l’ambiente circostante».

«L’attività teatrale – aggiungono –, intesa come attività laboratoriale finalizzata alla interrelazione personale all’interno di un gruppo, costituisce un prezioso spazio di lavoro, di conoscenza reciproca, di riflessione e di confronto; con le persone disabili si riesce ad ottenere risultati positivi che in altri percorsi sono difficilmente raggiungibili».

«La compagnia, si pone l’ obiettivo di dare un’espressione nuova al disagio sociale, allontanandosi dagli stereotipi, diffondendo il linguaggio teatrale nel coinvolgimento di diversi gruppi sociali».

I laboratori gratuiti, sono al secondo anno di svolgimento grazie all’intervento della

Regione Toscana ed alla collaborazione con il Partito democratico di Bagno di Gavorrano che ospita nella propria struttura l’evento. Tutte le attività infatti si terranno alla Casa del Poplo di bagno in via Marconi 91.

Saranno coinvolte le associazioni “La Ginestra” di Follonica e la Fondazione Il Sole” di Grosseto.

Ecco le date in programma: 24, 25, 26, 27 e 28 novembre (prima parte ); 9, 10, 11 e 12 dicembre (seconda parte) con orario 10.30 – 12.00

Commenti