Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa dell’Albero: gli studenti regalano nuove piante al loro paese

Più informazioni su

ISTIA D’OMBRONE – Come ogni anno torna la Festa dell’Albero, la campagna di Legambiente che vuole celebrare gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita. Novità dell’edizione 2014 il messaggio del gesto #abbraccialo: ovvero l’abbraccio all’albero fatto contemporaneamente da più persone in tutta Italia, per far capire l’importanza di queste preziose sentinelle ambientali anche come difesa contro il rischio idrogeologico. A Grosseto l’iniziativa si è svolta nella scuola elementare di Istia d’Ombrone, dove gli studenti (81 per la precisione) insieme agli educatori di Legambiente hanno piantumato viburno, lentisco, rosmarino, olivo, alloro e mirto: tutte piante mediterranee. L’iniziativa è stata fatta in collaborazione con Albiati, che ha fornito le piante utilizzate dagli studenti per la piantumazione.

La prossima settimana, infatti, gli studenti accompagnati dagli educatori di Legambiente faranno un percorso didattico lungo il fiume Ombrone per capire meglio l’importanza degli alberi anche rispetto ai rischi causati dal dissesto idrogeologico. Questa iniziativa sarà portata avanti da Legambiente, con l’aiuto dell’amministrazione comunale e del comprensorio scolastico, e servirà anche per mettere in sicurezza la scuola (come per il ramo spezzato che rischia di cadere nel giardino) e renderà sempre più ecosostenibile.

“Gli alberi assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno, proteggono la biodiversità e soprattutto – ha spiegato Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico. Insieme agli studenti della scuola elementare abbiamo messo a dimora giovani alberi per rendere più verde e più bella la scuola, e per lanciare un messaggio importante sulla tutela e la valorizzazione di questo patrimonio naturale di biodiversità. A maggior ragione in un territorio come quello maremmano, dove a ogni pioggia si rischiano alluvioni, danni e possibili esondazioni”.

“Il contributo e l’impegno concreto per la difesa della natura ed il rispetto dell’ambiente – ha sottolineato Emilio Bonifazi, sindaco di Grosseto – sono un elemento essenziale per il benessere di una comunità e di un territorio. Per questo voglio ringraziare Legambiente che da oltre venticinque anni costituisce un solido punto di riferimento per l’educazione ambientale a Grosseto. Con la Festa dell’Albero, che celebriamo oggi, vogliamo coinvolgere e sensibilizzare i bambini sull’importanza di salvaguardare l’ambiente, al quale si deve accompagnare una costante azione del Comune di Grosseto che sostiene con convinzione l’impegno di Legambiente per la protezione della natura”.

“Le iniziative come la Festa dell’Albero che insegnano agli studenti l’importanza degli alberi – ha detto Loretta Borri, dirigente scolastico Istituto comprensivo 6 – sono fondamentali come la legge che vorrebbe fosse piantumato un albero per ogni nuovo nato”.

Alla mattinata hanno partecipato, oltre ad Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente, anche Emilio Bonifazi sindaco del Comune di Grosseto e il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo 6 Loretta Borri.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.