Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In piazza contro i tagli alle province. «Così sono a rischio i lavoratori» – FOTO e VIDEO del corteo

Più informazioni su

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=WChUu4nOhfs&w=600]

 

di Daniele Reali —

GROSSETO – «I tagli previsti nella legge di stabilità metteranno in ginocchio le provincie italiane». È questo il grido di allarma che stamattina sindacati e dipendenti della provincia di Grosseto hanno lanciato dalla manifestazione di piazza che ha coinvolto circa 200 dipendenti in mobilitazione per le strade di Grosseto.

 

Stiamo parlando di tagli che per il 2015 saranno di un miliardo di euro e che cresceranno a due nel 2016 e a tre nel 2017. «Tagli insostenibili – ha detto il presidente della provincia di Grosseto – che in pratica abrogano il decreto Delrio che ha riorganizzato le province e che di fatto le fanno chiudere».

La preoccupazione dei sindacati, Cgil, Cisl e Uil, riguardano le sorti dei lavoratori, soltanto in Maremma sono 480 i dipendenti della provincia, che potrebbero essere a rischio esubero.

Ma il problema, come messo in evidenza anche durante l’assemblea che ha preceduto la manifestazione, riguarda non solo i lavoratori, ma anche i servizi legati alle funzioni di competenza delle province. A rischio la manutenzione delle strade (in Maremma la provincia gestisce più di 1800 chilometri di strade) o la gestione degli edifici scolastici.

Aspetti che hanno convinto i dipendenti a scendere in piazza. Il corteo, al quale hanno partecipato anche il presidente della provincia Emilio Bonifazi insieme ai consiglieri Giancarlo Farnetani e Federico Balocchi, ha poi lasciato piazza Dante, luogo dell’assemblea generale, per giungere attraverso corso Carducci di fronte al palazzo del Governo.

Alle 12 poi una delegazione di sindacati e lavoratori ha incontrato il vice prefetto di Grosseto Luigi Manzo consegnandoli il documento unitario approvato dalle tre sigle confederali e dalle Rsu della provincia.

 

(per ingrandire cliccare sulle foto)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.