Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrada Tirrenica, a Magliano è ancora scontro tra maggioranza e opposizione

MAGLIANO IN TOSCANA – Non si placa la polemica in seguito al consiglio comunale aperto che si è svolto sul tema dell’autostrada Tirrenica.

«Il sindaco Cinelli faccia pace con se stesso. Chi ha partecipato al consiglio comunale aperto sulla Tirrenica, voluto dalla lista Viva Magliano Viva, ha potuto ascoltare chiaramente quanto affermato da tutti i partecipanti e, salvo la voce discorde del segretario provinciale dell’UDC che ha nella giunta Cinelli una sua rappresentante, tutti, compreso il primo cittadino hanno dichiarato che la soluzione migliore per Magliano e per l’intero territorio maremmano è l’ammodernamento dell’Aurelia». A parlare è Eva Bonini, della lista Viva Magliano Viva «Tant’è che il sindaco stesso nelle sue conclusioni ha testualmente detto: “sono molto contento delle proposte venute fuori questa sera…dobbiamo allinearci con i sindaci delle zone limitrofe e con le aziende e con gli enti, come il Parco della Maremma… andare ai tavoli che contano… e a questo punto dopo 30/40 anni che se ne parla penso sia arrivato il momento di adeguarla questa Aurelia con i soldi pubblici… Io non mi sottraggo alle responsabilità che mi sono state date con le elezioni del 25 maggio. Non mi piacciono i progetti che mi sono stati sottoposti in questi giorni”».
«Comprendiamo che avere in giunta posizioni contrastanti su una questione così importante non è cosa facile ma, francamente, crediamo che prima delle posizioni anacronistiche di alcuni partiti siano più importanti gli interessi dei cittadini e del territorio – conclude Bonini -. Cinelli quindi si attivi subito come indicato dal consiglio nel suo complesso ed eviti inutili polemiche, è un suggerimento che volentieri gli diamo anche per evitare che, agli occhi dei cittadini, cada nuovamente in contraddizione con se stesso».

Salvatore Condipodaro Marchetta della Lista civica amministra con noi afferma invece «Stavolta a causare l’ira dell’assessore Mirella Pastorelli è l’autostrada: addirittura risponde al consigliere di opposizione Eva Bonini solo perché la prima aveva asserito che nella discussione sulla Sat il sindaco era in accordo con le minoranze. Anche a noi pare che il sindaco Diego Cinelli abbia detto che l’importante è che l’Aurelia sia messa in sicurezza per chi vuole attraversarla, così come la pensa la minoranza appunto, che non ritiene indispensabile l’autostrada. Poi, se la volontà dell’assessore è solo quella di far pagare il pedaggio ai suoi concittadini anche per andare nel capoluogo di provincia, bontà sua; ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe. Sarà lei a render conto ai suoi elettori della sua volontà.

E a Bonini e Condipodaro rispondono i consiglieri di maggioranza Amanda Vichi, Davide Moroni, Camilla Mancineschi, Enry Marretti, Mirella Pastorelli, Maurizio Gonnelli, Michela Ricciardi e Monica Stefanini, con in testa il sindaco Diego Cinelli: «Siamo favorevoli ad infrastrutture veloci e sicure perché come amministratori abbiamo il dovere di salvaguardare l’incolumità dei nostri cittadini e di aprire il territorio al mondo del lavoro attraverso arterie veloci, sicure e collegate a metropoli dove il lavoro è quantitativamente maggiore. Solo così si darà opportunità soprattutto al mondo giovanile, che in questo momento ha tassi elevatissimi di disoccupazione, evitando la fuga dei nostri talenti verso paesi che offrono maggiori possibilità. La Maggioranza della lista civica Magliano Oggi chiede con forza al governo che prenda atto delle richieste sopra esposte, metta fine ai tanti discorsi puramente politici che portano solo alla preclusione del territorio da ogni forma di progresso».
«Preghiamo quindi i consiglieri di minoranza di ‘Viva Magliano Viva’ di smettere di dire falsità e di cercare di dividere la maggioranza e il sindaco, capiamo che per loro sia difficile da credere, ma siamo un gruppo unito ed omogeneo che lavora al massimo delle sue potenzialità per il bene dei cittadini – prosegue la maggioranza -. La stessa cosa vale per il capogruppo di minoranza Salvatore Condipodaro Marchetta, il quale è pregato anche di astenersi dal fare commenti riguardo ad argomenti discussi durante un consiglio comunale al quale non era presente».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.