Eurovinil: lavoratori pronti al presidio in piazza. Le Rsu «No a sterili polemiche»

GROSSETO – «Una vertenza delicatissima come quella Eurovinil ha bisogno di rispetto, in primo luogo per tutte le maestranze coinvolte che hanno il diritto di scegliere le forme di confronto, mobilitazione e lotta ritenute più appropriate. Il 19, 20 e 21 novembre verrà issata una tenda in piazza Dante dove si terranno assemblee e verranno chiamati i politici locali, l’iter per la richiesta dei permessi e già iniziato da giorni. Il 19 novembre ci sarà un corteo dall’Eurovinil a Piazza Dante, mentre continuano gli sforzi molteplici per tentare il salvataggio». Così le Rsu di Eurovinil intervengono sulla vertenza che rischia seriamente di cancellare molti posti di lavoro in azienda e, al tempo stesso, far perdere alla Maremma una delle eccellenze produttive.

«Tutti i partiti e movimenti possono dare il loro contributo e la loro solidarietà e sono bene accetti. Chiediamo soltanto a Buzzani e Ciambotti della lista Tsipras di non fare le maestrine dalla penna rossa sulla nostra pelle e magari di informarsi un po’ meglio prima di avventurarsi in inappropriati comunicati stampa – concludono le Rsu che lanciano la stoccata finale -. Con tutti i problemi che abbiamo, di inutili e sterili polemiche non ne sentiamo davvero il bisogno».

Commenti