Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alloggi popolari: consegna delle chiavi per gli appartamenti alle Stiacciole

di Lorenzo Falconi —

GROSSETO – Sono 15 i nuovi appartamenti consegnati in ottica emergenza abitativa. La nuova lottizzazione realizzata dall’Edilizia Provinciale Grossetana, che ha interessato la località di Stiacciole, rappresenta il primo passo dell’iter di assegnazione. A breve, infatti, il totale degli appartamenti consegnati salirà a 50. «A Grosseto il problema dell’emergenza abitativa è molto sentito – spiega il sindaco Emilio Bonifazi -, per questo diviene importante quest’opera che, in un momento economico e sociale così difficile, è stata ultimata con successo. Ci sono ancora 900 persone in lista d’attesa per avere una casa, quindi il problema resta ancora diffuso. In totale però, nel comune di Grosseto ci sono 1650 alloggi popolari che soddisfano le necessità di 6mila persone su una popolazione di 80mila». Le nuove case sono sorte nelle vie intitolate a Silvano Guidoni, Alcide Mignarri e Alvaro Minucci, martiri d’Istia.

«Dispiace non aver messo ancora la ciliegina sulla torta – aggiunge Sergio Stefanelli, presidente Epg -. Purtroppo la ditta che doveva ultimare gli ultimo 20 alloggi è fallita. Quindi adesso trascorreranno altri 6-7 mesi per la nuova assegnazione dei lavori. A parte questo aspetto, c’è da dire che tutto lo staff dell’Epg ha lavorato alacremente per raggiungere questo importante obiettivo in tempi brevi». Le dimensioni degli alloggi sono di 5 differenti tipologie: fino a due persone (47,75 metri quadrati), fino a tre persone (61,70 mq), fino a quattro persone (68,10 e 77,90 mq) e infine fino a cinque persone (90,90 metri quadrati). «Entro Natale tutte le famiglie assegnatarie potranno entrare nelle nuove case – conclude l’assessore comunale Antonella Goretti -. L’opera di urbanizzazione è stata veloce, e questo è una fortuna perché la casa rappresenta un valore molto importante. Adesso faremo di tutto per per portare in questa zona più servizi possibili».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.