Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro: Grosseto-Spal 2-3. Sconfitta e polemiche per i biancorossi

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Il Grosseto non sa più vincere in casa. La squadra di Silva mastica ancora amaro tra le mura amiche e questa volta incassa pure una beffarda sconfitta, contraddistinta dalle polemiche per la direzione della terna arbitrale, apparsa alquanto insufficiente nella gestione del match. Al 3′ un lancio in profondità innesca Fioretti dentro l’area di rigore maremmana, Burzigotti anticipa tutti di testa, compreso Mangiapelo in uscita, e rimedia in angolo. All’11’ la Spal insiste su corner, con Gentile che controlla con il petto prima di esibirsi in una rovesciata spettacolare, neutralizzata però senza problemi da Mangiapelo. Il Grosseto rimane più sornione ma quando viene avanti fa male: al 20′ Burzigotti sfrutta al meglio una palla inattiva calciata da Boron e piazza la zampata vincente sotto porta. Il vantaggio fa crescere l’intensità maremmana, così al 23′ e al 27′ ci provano Lugo e Torromino dalla distanza, senza impensierire Menegatti. Al 30′ la Spal reagisce e mette i brividi ai biancorossi, quando Fioretti prolunga di testa un calcio di punizione di Togni, il pallone centra il palo e danza sulla linea di porta con Mangiapelo che smanaccia e allontana la sfera, tra le proteste degli ospiti che chiedono il gol. Al 32′ Togni, invece, prova a fare tutto da solo su punizione con una traiettoria interessante che si perde di poco sul fondo. Sono le prove generali per un altro tentativo, sempre di Togni su punizione, con Mangiapelo costretto questa volta alla parata in tuffo. Il Grosseto subisce ma riparte in contropiede, anche se Lugo non sfrutta l’assist di Torromino e rifiuta il tiro da buona posizione. Sul capovolgimento di fronte la Spal pareggia: al 37′ Finotto colpisce di testa mandando il pallone a sbattere sulla traversa, la respinta è catalizzata da Giordano Fioretti che si dimostra bomber di razza e insacca comodamente l’1-1. La replica maremmana è rabbiosa e affidata al sinistro di Lugo che ci prova da ogni posizione, compreso quelle impossibili, con Menegatti continuamente in apprensione, al punto che l’intervallo salva la squadra di Brevi.

Nella ripresa il Grosseto spinge subito e ottiene il nuovo vantaggio confezionato da un’azione corale con assist di Torromino e finalizzato da Formiconi con un tempestivo inserimento sulla destra. Il diagonale sferrato al 48′ vale il 2-1 per i maremmani. La gioia del Grifone però, dura un soffio, perché al 55′ Landi scappa via a Formiconi e rimette al centro un pallone invitante sul quale Finotto non può sbagliare: 2-2. E’ il momento più difficile per il Grosseto di Silva, la Spal lo intuisce e preme. Un colpo di testa di Ferretti mette i brividi a Mangiapelo, poi in mischia Gentile centra la traversa su azione d’angolo. La squadra di Silvia ricomincia a spingere alzando il baricentro, ma non trova l’ordine tattico necessario e fatica più del dovuto a creare opportunità da rete. Come se non bastasse al 77′ Finotto sfrutta un rilancio lungo scattando in posizione di sospetto offside, ignorato dal primo assistente Sechi di Sassari, s’invola verso la porta di Mangiapelo e deposita in rete il pallone del 3-2 per la Spal. Il Grosseto schiuma rabbia e Silva opta per la mossa della disperazione: dentro un attaccante, Giovio, fuori un difensore, Varricchio. L’assalto produce il gol del 3-3 all’83’, grazie alla girata a rete di Torromino, ma mentre tutti stanno esultando, l’arbitro annulla su segnalazione del secondo assistente Opromolla di Salerno. La frittata arbitrale ai danni del Grosseto è fatta, il finale è solo nervosismo e poco calcio, con i biancorossi che continuano a vivere l’incubo Zecchini.

GROSSETO – SPAL 2-3
GROSSETO (3-4-1-2): Mangiapelo; Varricchio (81’Giovio), Burzigotti, Mariotti; Formiconi, Verna, Onescu, Boron; Lugo (66’Masia); Torromino, Pichlmann. A disp: Berardi, Albertini, Elez, Massimo, Finazzi. All.Silva. SPAL (3-5-2): Menegatti; Silvestri, Capece, Aldrovandi; Ferretti (75’Lazzari), Gentile, Togni, Landi, Legittimo; Finotto (79’Veratti), Fioretti (87’Giani). A disp. Albertoni, Rosina, Bellemo, Di Quinzio. All. Brevi. Arbitro: Mainardi di Bergamo. Marcatori: 20’Burzigotti (G), 37’Fioretti (S), 48’Formiconi, 55’Finotto (S), 77’Finotto (S). Ammoniti: Formiconi, Fioretti, Silvestri, Gentile, Lazzari, Onescu, Torromino. Angoli: 5-5. Recupero: 1’pt, 5’st.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.