Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Citizen Science: i segreti degli animali spiaggiati. In riva al mare per la pulizia di Collelungo

GROSSETO – Prosegue il ciclo di appuntamenti sulla citizen science, organizzati dal Museo di Storia Naturale della Maremma e dalla Fondazione Grosseto Cultura e dedicati alla partecipazione diretta dei cittadini alle rilevazioni scientifiche e al recupero dei dati naturalistici del nostro territorio.

Sabato 25 ottobre l’incontro è sul tema: “Riconoscere i resti animali spiaggiati lungo le nostre coste” e sarà tenuto da Andrea Benocci presso la sala conferenze del Museo di Storia Naturale della Maremma alle ore 16.30. Seguirà un test finale, il rilascio degli attestati e la consegna dei pieghevoli che i partecipanti potranno utilizzare nelle loro escursioni per identificare alcune tra le più importanti specie spiaggiate lungo le nostre coste. Il corso ha un costo di 15 euro ed è gratuito per i soci di Fondazione Grosseto Cultura. Per partecipare agli incontri di citizen science è necessario iscriversi, inviando una e-mail a info@museonaturalemaremma.it o telefonando negli orari di apertura del museo allo 0564-488571.

Inoltre, per chi fosse interessato, domenica 26 ottobre,condizioni meteo permettendo, sarà possibile prendere parte alla pulizia della spiaggia di Collelungo, all’interno del Parco della Maremma, dalle 9.00 fino al primo pomeriggio. Le recenti esondazioni che hanno colpito l’area meridionale della provincia di Grosseto hanno infatti portato lungo le coste del parco una grande quantità di detriti, di varia origine e natura. Sarà dunque questa una occasione unica per mettere in pratica gli insegnamenti del corso, sotto la guida di esperti e dare una mano concreta per ripulire un tratto di litorale di grande rilievo conservazionistico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.