Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, Massimo Baldi «Dati stabili, puntiamo sulla collaborazione»

Più informazioni su

FOLLONICA – «Ancora non abbiamo tutti i dati ufficiali relativi alla stagione estiva appena conclusa comunque i riscontri non sembrano variati, così come le criticità e i problemi». Coisì l’assessore Massimo Baldi è intervenuto urante l’iniziativa legata al Turismo organizzata da Cna e Confesercenti. «La nostra idea di turismo è sicuramente da legare al concetto di collaborazione, progettando strategie comuni di indirizzo e cambiamento, che ci permettano di affrontare le criticità e tentare di risolverle attraverso due delle nostre più preziose risorse: l’economia e lo sviluppo del nostro territorio. Il primo passo da fare è quello di superare i confini comunali, in una percezione di Maremma come territorio unico, che si sviluppa e si promuove all’unisono, e questo è possibile grazie ad una rete di rapporti locali, e poi nazionali e oltre: questo ci aiuterà ad esportare il nostro prodotto, a renderlo più appetibile e a stimolare investimenti e presenze».

«Quali linee ci devono guidare? Sicuramente la tutela del nostro mare e delle nostre coste, in un rapporto di continuità e collaborazione con i comuni limitrofi, creando economie esterne in grado di far scattare meccanismi di sviluppo collettivi seppur nelle singole particolarità – afferma ancora Baldi -. L’impegno è mantenere i riconoscimenti ambientali, cercando anche di migliorali (vele di Legambiente, bandiera blu e bandiera verde), ma anche sostenere l’imprenditoria, semplificando la burocrazia, quell’imprenditoria che ricerca un turismo diversificato e qualificato, che punta sul turismo in senso lato, che studia pacchetti culturali da associare al mare, allo sport , alla natura, valorizzando tutto quello che abbiamo, dal Parco di Montioni scendendo a valle. E poi a parere mio è importante valorizzare le nostre città, riqualificandole e rendendole più gradevoli, accessibili e interessanti, e puntare sulle nostre eccellenze, che non sono solo quelle del nostro territorio comunale ma anche quelle del territorio accanto. Questi sono stimoli che potrebbero rappresentare un volano per uscire da questa pesantissima crisi, e anche l’incognita tempo, che quest’anno ha inciso fortemente sulla stagione, deve essere uno stimolo per partire di nuovo, utilizzando il tempo come una opportunità per far visitare le zone interne, i musei, il nostro bel territorio che nel suo insieme, è completo ed unico, vendibile in tutte le stagioni».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.