Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione, danni per 20 milioni di euro: 5 solo a Manciano. Arriva il ministro all’ambiente

GROSSETO – Danni per oltre 20 milioni di euro. In particolare la Regione Toscana stima in 2 milioni e mezzo i danni subiti dal reticolo idraulico, la Provincia di Grosseto in 3milioni e 100.000 quelli alle strade regionali e provinciali. Solo nel Comune di Manciano il sindaco indica almeno 5milioni di danni. È quanto è emerso oggi durante la riunione nella sede operativa della Protezione Civile in piazza Martiri d’Istia a Grosseto, dove si è riunita l’unità di crisi presieduta dal prefetto Anna Maria Manzone. Presenti al tavolo i rappresentanti della Regione Toscana e della Provincia di Grosseto, i sindaci dei Comuni maggiormente colpiti dal nubifragio, le Forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco, e il Consorzio di Bonifica. Hanno portato il loro contributo di informazione i tecnici di Telecom, Enel e Acquedotto del Fiora.

E’ stata effettuata una ricognizione sullo stato dei danni subiti dal territorio e del sistema dei servizi alla popolazione. La situazione, per quanto riguarda i servizi, telefoni, energia elettrica, acqua potabile è tornata alla normalità in pressoché la totalità delle utenze. L’Acquedotto del Fiora segnala che solo cinque utenze in località San Carlo nel comune di Manciano sono approvvigionate con buste d’acqua per la difficoltà temporanea ad individuare il guasto.

La viabilità principale, strada regionale e provinciali resta interrotta soltanto in due punti: Strada provinciale 10 Follonata ancora chiusa nel primo tratto in corrispondenza del ponte sul torrente Stellata. La percorrenza verrà ripristinata con limiti, senso unico alternato, nella giornata di domani venerdì 17 ottobre; Strada provinciale 159 Scansanese ancora chiusa al km 93+000 in corrispondenza del ponte sul torrente Fosso Rattaiolo. Le altre strade sono riaperte al traffico. La SP Sant’Andrea è riaperta per i residenti, gli autoveicoli di servizio e gli autobus di linea. Le scuole sono aperte in tutti i Comuni fatta eccezione Manciano che ne ha disposto la chiusura precauzionale fino a lunedì 20 ottobre.

Sono state individuate come lavori idraulici prioritari in attesa delle opere per l’argine remoto: la realizzazione di un intervento di ripristino degli spaltoni nelle pertinenze del ponte Sant’Andrea in base a quanto già concordato con il Consorzio di Bonifica; un intervento specifico di manutenzione nell’area del torrente Magione. Contestualmente, la Regione Toscana in attesa dei lavori di ripristino degli spaltoni interverrà sul CFR di Firenze per abbassare la soglia idrometrica dei livelli di criticità e consentire un ulteriore preavviso per i Sindaci. Il Consorzio di Bonifica ha confermato che attiverà immediatamente i due lavori indicati dalla Regione Toscana.

Intanto domani invitato dal sindaco di Magliano in Toscana Diego Cinelli arriverà il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti che in comune a Magliano in Toscana parteciperà ad un vertice sulla situazione con gli amministratori dei comuni colpiti dalla recente alluvione. Il ministro sarà in Maremma tra l’incontro a Firenze con il governatore Enrico Rossi e la visita alle zone flagellate dal maltempo al nord.

A Manciano invece è stato proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali delle sorelle Carletti, vittime del maltempo in Maremma. Le esequie dovrebbero svolgersi sabato.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.