Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione, Galli «È un disastro, peggio del 2012». Saturnia e Marsiliana sott’acqua VIDEO foto

di Barbara Farnetani

MANCIANO – «Peggio del 2012». È il primo commento del sindaco di Manciano Marco Galli dopo una prima conta dei danni. «Avevamo un allerta per 40-80 millmetri di pioggia e ne sono caduti 200 – commenta amaro il primo cittadino. È un disastro, abbiamo strade inagibili e impraticabili, ponti franati, le campagne completamente sott’acqua. Marsiliana e Saturnia (nella foto prima e dopo) le più colpite. E soprattutto abbiamo due morti».

Il bilancio più grave è proprio quello in vite umane. A perdere la vita due donne, Marisa e Graziella Carletti di 65 e 69 anni, una di Roma e l’altra di Manciano, sorelle di un dipendente della Provincia che si occupa di viabilità. Le donne, rimaste bloccate verso le 20 con la loro auto assieme a tanti altri automobilisti, sono state travolte dall’esondazione dell’Elsa in località Sgrillozzo, a Manciano sulla strada della Sgrilla. La loro macchina è finita sott’acqua e per loro non c’è stato scampo. In queste ore l’assessore Regionale all’ambiente Annarita Bramerini sta sorvolando la zona con l’elicottero per fare una prima stima dei danni, mentre il sindaco Galli, assieme ai tecnici del comune stanno girando le campagne anche per rendersi contro se ci sono persone in difficoltà o isolate. Sotto il video girato alle terme di Saturnia che mostra tutta la devastazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.