Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Alberese con Terra Madre si anticipa il salone del gusto di Torino

Più informazioni su

ALBERESE – I rappresentanti delle comunità di Terra Madre provenienti dall’Europa orientale all’Africa, dal Medio Oriente alla Spagna arrivano nella nostra regione per la quinta edizione di Terra Madre Toscana, l’evento che anticipa di pochi giorni il Salone del Gusto/Terra Madre di Torino (23-27 ottobre).

Una due giorni che si svolge alla Casa per la Biodiversità presso l’Azienda regionale di Alberese. Si inizia sabato 18 ottobre 2013 e a conclusione dei lavori, nel pomeriggio della domenica, le delegazioni straniere saranno accompagnate nei territori toscani dove sono in corso progetti di scambio e cooperazione. Resteranno nella nostra regione fino a mercoledì 22 ottobre, giorno in cui si metteranno in viaggio verso Torino per le giornate di Terra Madre.

TERRA MADRE, IL PROGETTO:

Terra Madre è un progetto concepito da Slow Food, frutto del suo percorso di crescita e che oggi ha il suo fulcro nella convinzione che “mangiare è un atto agricolo e produrre è un atto gastronomico”. Da sempre Slow Food si è schierato per i piaceri della tavola e il buon cibo e ha difeso le culture locali di fronte alla crescente omogeneizzazione imposta dalle logiche cosiddette moderne di produzione, distribuzione ed economia di scala.

TERRA MADRE TOSCANA, L’OSPITALITA’:

Ogni Condotta avrà il piacere di ospitare le comunità di tutto il mondo, occasione questa anche per creare o rinnovare progetti in corso. La Condotta Slow Food Orbetello porterà nel suo territorio le donne Imraguen, Mauritania, produttrici della bottarga di muggine; Slow Food Colli superiori del Valdarno, ospiterà i produttori del Cumino di Alnif Marocco; Scandicci ospiterà i produttori ungheresi della salsiccia Mangalica. Le rappresentanti del Presidio delle ortiche essiccate del della foresta Mau, Kenya, soggiorneranno a Livorno, arriveranno da Sao Tomè e Principe a Firenze i produttori di cacao della cooperativa Cecaq11, insieme a loro i rappresentanti del centro culturale gastronomico di Nablus, Palestina, Bait-al-Karama. Dalla Spagna, arriveranno in lucchesia i produttori del Presidio dei Fagioli Ganxet. Infine, le Condotte Lucca-Compitese -Orti Lucchesi, Livorno, Empolese Valdelsa, San Miniato e Orbetello riceveranno la visita dei rappresentanti, provenienti da Kenya e Uganda, di cinque orti del “Progetto 10.000 Orti in Africa.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.